Rubriche > Scuola e intrattenimento > Teatro musicale
RUBRICA: TEATRO MUSICALE
Tanti spettacoli da mettere in scena con gruppi di giovani, ragazzi, bambini. I contenuti, i dati tecnici, le note di regia.
[a cura di Daniela Cologgi]
BRAVO PINOCCHIO [bambini 4-7 anni]
Piccolo spettacolo della celebre storia di Collodi. Una sintesi simpatica e suggesiva, studiata per bambini piccoli.
Bravo pinocchio Pinocchio: Grillo, dove sei? Grillo… grillo…
Narratore: Il mattino seguente Geppetto sveglia dolcemente il burattino.
Geppetto: Sveglia, Pinocchio, è ora di andare a scuola: guarda cosa ti ho preparato! Un vestitino, un bel cappellino e…
Pinocchio: Non voglio andare a scuola, voglio dormire!
Geppetto: No, no, devi imparare a leggere e scrivere. Per questo ti ho comprato l’abbecedario.
Pinocchio: Cosa? Un lampadario?!
Geppetto: No, l’abbecedario per imparare le letterine che formano le parole.
Pinocchio: Ma io voglio avere degli amici!
Geppetto: Ma a scuola conoscerai tanti bambini!
Pinocchio: Allora mi preparo subito!
Narratore: Così Pinocchio in pochi minuti si preparò fischiettando uscì di casa.
Narratore: Ma quando arrivò alla piazza del paese, udì una voce…
Mangiafuoco: Venite, venite bambine e bambini: C’è il Gran Teatro dei Burattini!
Pinocchio: Il Gran Teatro dei Burattini? Voglio subito andare…



Titolo
BRAVO PINOCCHIO

Sottotitolo
/

Collana
/

Autori
Dolores Olioso (copione, testi e musiche delle canzoni)

Atti
Unico

Personaggi/Attori
11 personaggi, più un gruppo di bambine e bambini per il coro.

Canzoni
1. PINOCCHIO BURATTINO
2. IL GRILLO PARLANTE
3. PINOCCHIO E MANGIAFUOCO
4. IL GATTO E LA VOLPE
5. NEL PAESE DEI BALOCCHI
6. LA FATA TURCHINA
7. BRAVO PINOCCHIO

Trama

La storia è quella famosissima di Pinocchio, personaggio creato da Carlo Collodi; un burattino di legno che è un vero discolo, col vizio di dire tante bugie, a causa delle quali subisce ogni volta l’allungamento del naso. Pinocchio fa disperare il padre Geppetto e tante sono le sue vicissitudini e tanti i personaggi che incontrerà: il Grillo Parlante, Mangiafuoco, la Fata Turchina, il Gatto e la Volpe, Lucignolo... Alla fine, come in ogni favola che si rispetti, il lieto fine. Dopo aver salvato il babbo Geppetto, imprigionato nel ventre di una balena, Pinocchio diventerà per magia un bambino in carne e ossa come tutti gli altri.

Tematiche
Fiaba. Una sintesi per i bambini piccoli della celebre storia di Collodi.

Destinatari
Bambini dai 4 ai 7 anni.

Per l'allestimento
Per allestire un piccolo spettacolo, simpatico e suggestivo, sono sufficienti alcuni costumi – anche realizzati con carta - e qualche elemento che possa costituire una scenografia stilizzata e mobile (come praticabili che possano essere spostati; pannelli di cartone facili da alzare; teli di stoffa leggera; ombre proiettate…). Il mare, ad esempio, può essere ottenuto con un telo di stoffa leggera, agitato da una parte all’altra della scena. Non è tanto la ricerca di una scenografia realistica, dettagliata, e di costumi elaborati che contribuiscono ad una buona resa finale, quanto l’originalità e l’utilizzo di materiali anche inconsueti. La realizzazione di scene e costumi può rappresentare, specie in ambito scolastico, un momento di laboratorio di manualità artistica.
Luci e amplificazione sono naturalmente importanti, ma non indispensabili, specie se la rappresentazione avverrà in un ambiente ristretto. Si consiglia sempre di fare una prova di voce con la sala piena (perché cambia l’acustica dello spazio) verificando se la persona che è seduta più lontano riesce a sentire bene i dialoghi degli attori e le canzoni.

Commenti
La proposta è molto facile da realizzare, ed è pensata appositamente per i bambini della scuola materna: dunque dialoghi molto brevi, linguaggio semplice, figura del narratore come raccordo (potrebbe anche essere un adulto), trama semplificata. Le canzoni sono estremamente orecchiabili, in uno stile che piace molto ai bambini, i quali non avranno alcuna difficoltà a impararle e ad eseguirle. Oltre tutto, l’esecuzione dei brani è affidata a un coro esterno alla scena, quindi i bambini potranno dedicarsi solo al canto senza preoccuparsi di combinare la recitazione, i movimenti e la parte musicale.
Questa drammatizzazione fa parte di un progetto educativo indirizzato principalmente alla scuola materna, e più precisamente al campo di esperienza “i discorsi e le parole”, secondo gli orientamenti ministeriali. L’obiettivo è utilizzare la fiaba per sviluppare nei bambini la capacità di comunicazione, favorire l’ascolto, la conoscenza di sé, la scoperta delle dimensioni affettivo-relazionali, stimolare la creatività. L’autrice, Dolores Olioso, è molto nota per le sue numerose pubblicazioni per bambini e la sua attività di divulgatrice per la didattica musicale.



Novembre 2014
Lu
Ma
Me
Gio
Ve
Sa
Do
 
 
 
 
 
1
2
16
17
23
25
27
30
 
Cerca
 
Cerchi un
PRODOTTO?

www.paoline.it
Istituto Pia Società Figlie di San Paolo
via A.Pio 75 – 00145 Roma
fsp@paoline.it

Responsabile e web content: Bruna Fregni
Referente tecnica: Eleonora La Rocca
Web graphic: Antonietta Ferriero

Webmaster: BBJ - divisione digital di Softec S.p.A.

Diritti di copyright
I testi, gli scripts e il materiale audiovisivo o grafico utilizzati in questo sito sono di proprietà dell’Istituto Figlie di San Paolo oppure tratti da prodotti dell’Editrice Multimediale Paoline nella sue varie declinazioni (Editoriale Libri, Editoriale Audiovisivi, Rivista Catechisti Parrocchiali…)

In questo sito vengono utilizzate alcune immagini, foto e materiali audiovisivi tratti da Internet, esclusivamente se di pubblico dominio o dichiarati “materiali free” dalle originarie fonti di diffusione. Stante la premessa, per eventuale materiale non identificato, contattare la responsabile del sito, che si rende disponibile verso gli aventi diritto alla rimozione tempestiva dello stesso.