Articoli
Librerie
Eventi
Contenuto sito

Un gruppo di famiglie della comunità pastorale San Francesco d'Assisi in Monza ha riflettuto sull'Esortazione apostolica Amoris Laetitia e realizzato un cammino che ora viene condiviso anche con altri, attraverso un libro che raccoglie la loro esperienza.

Un tour in Chiesa…

Pubblicato in Sussidi
06 Giu 2017

La chiesa, per i bambini, è uno dei luoghi più sconosciuti. Spesso sono in oratorio (almeno i più fortunati) o nelle sale parrocchiali per il catechismo, ma cosa succede quando si entra in chiesa? Cosa fare? Cosa non fare? E poi perché tanti oggetti strani? Entriamo con loro in chiesa, aiutiamoli a vivere la «chiesa» da protagonisti... Inventiamoci un tour!

Quando avrai perso la testa, come l'ho persa io, dietro poche decine di creature, troverai Dio come un premio. (Lettera di don Milani a Nadia Neri del 7 gennaio 1966)

Il documento pastorale "I ministeri nella Chiesa" rilegge e approfondisce il tema della ministerialità alla luce della riflessione teologica del Concilio Vaticano II e delle nuove esigenze del popolo di Dio.

La riforma liturgica del Concilio Vaticano II ha ridato autonomia a un libro liturgico da tempo dimenticato: il Lezionario. La Parola ha trovato segni (il Libro) e luoghi (l'ambone) più idonei per evidenziare la sua importanza nella vita della comunità celebrante.

Il lettore liturgico è un po' come l'ultimo anello che permette alla Parola di Dio di giungere al popolo, offrendo la sua voce e i suoi mezzi di interpretazione affinché, mediante essi, si realizzi la «dimora» della Parola di Dio tra gli uomini.


Ogni domenica – talvolta anche ogni giorno – i cristiani si radunano come Chiesa, al fine di accostarsi alla mensa della Parola e alla mensa del Pane di vita. Limitandoci in questa sede alla prima mensa, dobbiamo riconoscere che il ministro chiamato a imbandirla è eminentemente il lettore.

Nel III secolo dell'era cristiana il ministero del lettore ha vissuto il suo apogeo; dalle lettere di molte figure eminenti della chiesa antica si comprende che questo servizio era tenuto in grande considerazione.

Riflessioni e proposte sulla comunicazione digitale nella Chiesa. Prefazione di don Ivan Maffeis, Direttore dell’Ufficio Comunicazioni Sociali della CEI, e postfazione di Massimiliano Padula, presidente nazionale AIART.

L'esercizio di qualsiasi ministero nella liturgia non è mai da intendersi solamente come un fatto tecnico. Non implica solo una dimensione operativa e funzionale, ma suppone sempre la risposta libera e consapevole di chi si rende disponibile, oltre che a svolgere un certo servizio, anche a fare un'esperienza di fede.

Pagina 1 di 6
Newsletter