Articoli
Librerie
Eventi
Contenuto sito

A volte sembra che Gesù si diverta a scherzare o a provocare. Succede quando sfida la nostra logica, il nostro modo di ragionare e di valutare le cose, come fa in questa XIII domenica del tempo ordinario, assicurando: "Il mio giogo infatti è dolce e il mio peso leggero".

Tommaso, lo scettico, è il discepolo che può toccare il corpo del Crocifisso-Risorto, colui che dona il perdono e la pace, perché la misericordia del Padre sia manifestata a tutto il mondo.

In questa VIII domenica del tempo ordinario, Gesù invita i suoi all'abbandono confidente nella Provvidenza del Padre; un invito che è una sfida per la nostra fede e per i nostri dubbi.  

A ritmo di Vangelo

Pubblicato in Tempi liturgici
10 Gen 2017

Quaresima e Pasqua sono un tempo particolarmente prezioso per la nostra fede: ci accompagnano nel cuore pulsante della nostra fede, ci preparano all'incontro con il Crocifisso risorto, ci fanno gustare la gioia della vita offerta per amore. L'ascolto della Parola, la meditazione, la preghiera diventano allora momenti favorevoli per riprendere il ritmo del Vangelo.

In questa XX domenica del tempo ordinario, siamo invitati a lasciardi accendere dal "fuoco" portato da Gesù, come hanno fatto tanti testimoni coraggiosi del passato di fronte a situazioni di contrasto e di presecuzione.

Coraggio e determinazione

Pubblicato in Aforismi
05 Ago 2016

"Il perdono richiede coraggio e determinazione" (David Shell).

La liturgia di questa XVIII domenica del tempo ordinario ci invita a non riporre la nostra sicurezza in beni precari, che svaniscono presto, ma a valorizzare ciò che ci è donato per portare frutti di vita eterna.

Christian Albini, insegnante e teologo, propone una catechesi narrata e concreta sulle domande essenziali, senza dare risposte dogmatiche, ma stimoli, sollecitazioni, provocazioni.

Per non dimenticare

Pubblicato in Problemi sociali
15 Mar 2016

Nel mese di marzo ricorrono due giornate importanti dedicate alla memoria, all'impegno e alla preghiera per le vittime della violenza.

Far toccare Dio

Pubblicato in Formazione catechistica
05 Feb 2016

È possibile narrare la fede? E come raccontare, in modo originale e sempre inedito, la storia che vede coinvolti Dio e l'uomo? Come andare oltre gli stereotipi o le formule forse corrette, ma astratte, per far scaturire la bellezza e la freschezza della fede? Come comunicare la fede in modo efficace, parlando i giusti linguaggi pur senza tradirla?

Pagina 1 di 3
Newsletter