Articoli
Librerie
Eventi
Contenuto sito

Se apriamo la nostra vita all'accoglienza di ciò che è pace, luce e gioia, entreremo veramente nello spirito del Natale e ricominceremo a sognare una realtà diversa e più bella.

La tristezza è un'emozione da evitare? È possibile vincerla attraverso l'utilizzo della rete? Ecco una proposta da vivere con i ragazzi per riflettere su una delle emozioni che se da una parte fa paura dall'altra è molto viva tra i giovani. 

Gesù, "Il Dio con noi"

Pubblicato in Sussidi
12 Dic 2016

Proponiamo un percorso di preghiera, per vivere la gioia del Natale di Gesù, il Dio con noi, suddiviso in 6 tappe che ritmano la costruzione di un poster della Natività pubblicato nella rivista Catechisti parrocchiali n.3/dicembre 2016.

Il Dossier, Ragazzi & Dintorni, "Ascolta la tristezza", di questo mese, orienta ad accogliere la tristezza come parte della vita. Per uscirne non c'è da soffocarla o sbarazzarsene, o farsene dominare, perché non scada in depressione. È bene individuarne il senso e attingere da Gesù la luce che attiva dinamismi interiori che guariscono e rinnovano.

Quante volte rimaniamo a "bocca aperta", stupiti, davanti a immagini, post, video che ci propongono i social? Proviamo a entrare con i ragazzi in questo mondo per stupirci insieme a loro, confrontarci, riflettere e provare a stilare un decalogo dello stupore che emerge dalla rete, sia in positivo che in negativo...

La benevolenza

Pubblicato in Aforismi
18 Nov 2016

"La benevolenza è un modo di sentire il bene delle cose" (Rocco Quaglia).

GIOIA! È la parola d'ordine della proposta di questo incontro con i ragazzi. Due semplici domande per partire: Cos'è la gioia? cos'è la felicità? La Bibbia è piena di Parola sulla gioia. Scopriamola insieme e comunichiamola nei Social e nella vita.

La vita è bella

Pubblicato in Aforismi
24 Giu 2016

"Tanti nostri contemporanei hanno dimenticato l'ebbrezza della vita" (Felice Scalia).

Rallegriamoci!

Pubblicato in Sussidi
30 Dic 2015

Questa proposta di preghiera è incentrata sulla figura di Gesù come persona capace di una gioia profonda e diffusiva, che scaturisce dal suo amore per il Padre e per l'umanità. I ragazzi sono invitati, a loro volta, a sperimentare la dimensione della gioia evangelica e a diventarne testimoni.

Il Prologo del Vangelo di Giovanni, proclamato alla Messa del giorno di Natale, ci immerge nel mistero del Dio fatto carne, venuto ad abitare in mezzo a noi, colmando di stupore e di adorazione il cuore dei credenti.

Pagina 1 di 2
Newsletter