Articoli
Librerie
Eventi
Contenuto sito

Uffa che rabbia! La rabbia come l'affrontiamo? può divenire fonte di gioia? Scopriamolo insieme! Arrabbiarsi è normale, ma occorre andare controcorrente e trasformare quella rabbia in energia positiva, in gioia esplosiva!

Affrontare lo stress

Riconoscere e affrontare in modo costruttivo lo stress e la frustrazione è il primo passo da compiere per gestire efficacemente la rabbia e l'aggressività. La rabbia, infatti, non deve essere semplicemente negata o repressa, quanto piuttosto compresa e controllata in maniera produttiva e salutare.
Il primo passo da compiere è quello di riconoscere e dare un nome a questa emozione che, a volte, esplode dentro e fuori di noi!
Iniziamo con ordine.

I Tappa: COS'È LA RABBIA?
Avere un buon rapporto con la rabbia è fondamentale! Ignorarla e reprimerla serve ben poco perché, prima o poi, per un qualsiasi motivo, a volte anche apparentemente banale, la rabbia rischia di scoppiare con tutta la sua aggressività.
Cercate di capire, prima di tutto, cos'è la rabbia per voi, come si manifesta, quali sono le reazioni che produce e cosa la provoca in voi. Un volontario annoti tutto ciò che emerge, così da raccogliere informazioni su cui riflettere, confrontarsi, per individuare somiglianze e differenze fra i membri del gruppo.

II Tappa: FACCIA DA RABBIA
Iniziate a navigare sul web. Se provate a cercare la parola «rabbia», cosa emerge? Affinate la ricerca, digitando: «rabbia negli adolescenti», «come gestire la rabbia», «le cause della rabbia» e tutto ciò che vi viene in mente.
In un primo momento leggete solo «i titoli» a cui rimanda la ricerca poi, magari, scegliete uno, due articoli che vi sembrano interessanti e più vicini alla vostra realtà: per esempio, potreste scegliere di leggere un articolo che parli di come gestire la rabbia o cosa provoca rabbia negli adolescenti.
Continuate la ricerca, andando oltre le parole ed effettuando una ricerca «per immagini»; scegliete quelle che, secondo voi, esprimono meglio questa emozione e provate a motivare la vostra scelta.

III Tappa: ARRABBIATI TU!
Avete guardato la rabbia degli altri, avete provato a capire quali motivazioni si nascondevano dietro di essa; ora, però, tocca a voi arrabbiarvi!
Sì, avete capito bene, dovete arrabbiarvi voi!...
Scattatevi reciprocamente qualche foto in primo piano: alcune con espressioni di rabbia, altre di gioia!
Selezionando le foto che preferite, potete realizzare del le gif animate con i vostri volti che passano dalla rabbia alla gioia (il gif è un formato per immagini digitali che permette di creare immagini animate). Tra le risorse gratuite per creare gif ci sono: Loogix, Gickr, GifMaker e tanti altri programmi facilmente rintracciabili in rete.

Arrabbiarsi è normale, ma occorre andare controcorrente e trasformare quella rabbia in energia positiva, in gioia esplosiva!

Dalia Mariniello

Educatrice professionale. Laica paolina, si occupa di evangelizzazione nel web, per giovani e adulti, promuovendo una formazione che associ dinamiche, musica e video nella proposta formativa. Collabora nella gestione del blog www.cantalavita.com e di pagine social dedicate a giovani e catechisti. Su facebook e altri social: Catechisti parrocchiali; Giovani & Vangelo.

Newsletter