Articoli
Librerie
Eventi
Contenuto sito

C’è spazio per te! Festa dell'accoglienza Inizio dell'anno catechistico In evidenza

Pubblicato in Sussidi
25 Lug 2017

Il Vangelo di Marta e Maria è il filo conduttore di questo tempo di festa con i ragazzi che segna l'inizio dell'anno catechistico. Due i momenti: il primo celebrativo; il secondo di giochi e condivisione. Autore della proposta: Matteo Zorzanello.

CELEBRAZIONE

In ascolto di Gesù

Sacerdote (S:) Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.
Tutti (T.): Amen.

S. Il Signore sia con voi.
T. E con il tuo Spirito.

S. Carissimi bambini, ragazzi, genitori, catechisti e animatori, oggi siamo riuniti assieme, come grande famiglia, per iniziare un nuovo anno catechistico. Il cammino, che realizzeremo, ci aiuterà a incontrare e a conoscere Gesù, ad approfondire e vivere l'amicizia con lui.
Ci guideranno nientemeno che due sorelle: Marta e Maria. Sono donne che hanno accolto Gesù in maniera speciale. Anche noi, come loro, desideriamo scegliere di accogliere Gesù e gli altri nella nostra vita, prendendole a modello.

Canto:La pace vera (D. Ricci, in Sei l'amico che perdona, Paoline)

Preghiera di lode: Magnificat
Guida (G.) Preghiamo, alternando voci maschili e femminili, il cantico proclamato da Maria, la mamma di Gesù. Il Magnificat è un canto di lode a Dio, che si pone in alternativa rispetto alla logica del mondo!

Ragazze
L'anima mia magnifica
il Signore e il mio spirito
esulta in Dio, mio salvatore,
perché ha guardato l'umiltà
della sua serva.
Ragazzi
D'ora in poi tutte le generazioni
mi chiameranno beata... (continua)

Come Marta & Maria

Canto: Ogni mia Parola (Gen Verde, È bello lodarti, Città Nuova)

S.Dal Vangelo secondo Luca (10,38-42)
Mentre erano in cammino, entrò in un villaggio e una donna, di nome Marta, lo ospitò. Ella aveva una sorella, di nome Maria, la quale, seduta ai piedi del Signore, ascoltava la sua parola. Marta invece era distolta per i molti servizi... (continua)

Per riflettere
G. All'inizio di quest'anno catechistico ci ispiriamo a due personaggi: Marta e Maria.
Sono, innanzi tutto, «donne»; al tempo di Gesù la donne non contavano, la loro parola non valeva nemmeno come testimonianza in un processo.
Gesù dedica, invece, un'attenzione particolare proprio a chi sembra non contare molto: Gesù risorto, infatti, si mostra, per prima, alle donne che manda ad annunciare a tutti che lui è vivo!
Maria e Marta erano sorelle, amiche di Gesù; anche Lazzaro, il loro fratello, era amico di Gesù. L'amicizia con Gesù è più forte e fa superare ogni differenza. E noi riusciamo ad essere amici di Gesù e fra noi?... (continua)

paoline festa accoglienza marta maria 2017 pSEGNO - Sul cartellone sono rappresentate le due sorelle, Marta e Maria, e Gesù è al centro

G. Proviamo a capire, ora, come siamo noi... Sul post-it, che ci viene consegnato, scriviamo, poi, una nostra caratteristica e lo attacchiamo sul cartellone, vicino alla figura di Marta o di Maria, scegliendo quella che ci rappresenta di più.

Scarica il PDF dell'immagine

Canto:Tempo di salvezza (Giuseppe Tranchida, in Sei l'amico che perdona, Paoline)

Preghiera corale
S. Chiediamo al Signore il dono di fare spazio nella casa della nostra vita. Uno spazio che desideriamo offrire a Gesù, perché si renda presente in noi, ma anche ai tanti amici, fratelli e sorelle che incontriamo ogni giorno. E chiediamo di saper scegliere ciò che è meglio per la nostra vita... (continua)

Padre Nostro...

Benedizione
S. Il Signore vi benedica e vi custodisca.
Mostri a voi il suo volto e abbia misericordia di voi.
Volga a voi il suo sguardo e vi dia pace.
T. Amen.

Canto: La tua gioia sia in noi (Anna Maria Galliano, in Sei l'amico che perdona, Paoline)

Scarica il PDF della celebrazione completa


GIOCHI: Insieme è più bello

giochi festa accoglienzaCi si reca all'aperto, o in un ampio salone. I ragazzi vengono divisi in squadre.
A partire dal numero di squadre si decide se proporre un gioco alla volta, oppure organizzare i giochi come staffetta.
Alla squadra vincente di ogni gioco si consegna una striscia con un pezzo della frase del Vangelo: «Ha scelto la parte migliore». Al termine dei giochi le parti della frase vengono unite, per costruire uno striscione da appendere nel salone o in un
luogo adatto.
Si prepara, intanto, un rinfresco per i ragazzi e i genitori: accogliersi è sempre una festa!

Una buona idea potrebbe essere quella di coinvolgere i partecipanti, perché portino ciascuno qualche vivanda da condividere.

I giochi:
- Gioco 1: Scambiamoci
- Gioco 2: Mi piace perché ci sei!
- Gioco 3: La staffetta collaborativa

Scarica il PDF dei giochi completi completi

GIOCHI: insieme è più bello

gruppo ragazziCi si reca all'aperto, o in un ampio salone. I ragazzi vengono divisi in squadre.
A partire dal numero di squadre si decide se proporre un gioco alla volta, oppure organizzare i giochi come staffetta.
Alla squadra vincente di ogni gioco si consegna una striscia con un pezzo della frase del Vangelo: «Ha scelto la parte migliore». Al termine dei giochi le parti della frase vengono unite, per costruire uno striscione da appendere nel salone o in un
luogo adatto.
Si prepara, intanto, un rinfresco per i ragazzi e i genitori: accogliersi è sempre una festa!

Una buona idea potrebbe essere quella di coinvolgere i partecipanti, perché portino ciascuno qualche vivanda da condividere.

Gioco 1: Scambiamoci
Obiettivo: Conoscere e accogliere i compagni di cammino.
Durata: 20 minuti.
Svolgimento: I giocatori, in cerchio, si siedono a terra, molto vicini. Al via, l'educatore dà un comando, per esempio: «Cambiano posto tutti quelli che hanno i capelli lunghi»; i giocatori che si riconoscono nel comando cambiano posto, pronunciando, non appena si siedono di nuovo, il proprio nome ad alta voce.

Gioco 2: Mi piace perché ci sei!
Obiettivo: Conoscersi e accogliersi.
Materiale: Cartelli con possibili risposte.
Durata: 20 minuti.
Svolgimento: I ragazzi sono al centro del campo da gioco. Si propongono alcune domande generali, ad es.: Che sport preferisci? In antecedenza si sono già preparati 6 cartelli con possibili risposte, ad es.: calcio, pallavolo, nuoto, basket, danza, pattinaggio, che sono tenuti in mano da altri educatori, attorno al campo da gioco. Alla domanda dell'educatore i ragazzi, nel minor tempo possibile, raggiungono il cartellone con la loro risposta. Si formano così gruppi divisi per comunanza di interessi. Si lascia un po' di tempo ai gruppi per lo scambio dei nomi e del perché ognuno ha scelto quella risposta. Poi si ricomincia con altre domande. Sarà interessante per ciascuno ritrovare gli altri ragazzi più volte: vuol dire che hanno molto in comune!

Gioco 3: La staffetta collaborativa
Obiettivo: Valorizzare le caratteristiche di ciascun componente del gruppo
Materiale: Strumenti musicali, palloni, nastri e corde...
Durata: 15 minuti.
Svolgimento: Si suddividono i ragazzi in squadre con un numero uguale di partecipanti.
Si è già predisposto un percorso a tappe. Ci sono tante tappe quanti sono i ragazzi membri di un gruppo.
Scopo del gioco è quello di terminare per primi il percorso. Un ragazzo alla volta, per gruppo, corre fino a raggiungere la tappa successiva.
Giunto in quel luogo il ragazzo deve mettere in atto una propria qualità: chi sa cantare, canta un pezzo di una canzone; chi sa ballare, si esibisce
con qualche passo di danza...
La prova per ciascuno deve durare almeno 20 secondi. Ogni ragazzo deve esprimere qualcosa di originale, che altri non hanno fatto.

La festa dell'accoglienza si conclude con la merenda.

La proposta di Matteo Zorzanello è tratta da:

Catechisti parrocchiali 1, 2017 - Paoline

Catechisti parrocchiali n.1
settembre/ottobre 2017

Per il 2017-18 gli itinerari seguono il Vangelo secondo Marco e sono ritmati dal poster “Sui passi di Gesù” e da “Riti di consegne”. Nuove rubriche sulla catechesi, la Chiesa-comunione, i linguaggi digitali, la relazionalità dei bambini... Particolare attenzione in questo numero a: Mandato del catechista e Festa dell'accoglienza.
Il Dossier è dedicato al “Padre nostro”

  acquista


Sei l'amico che perdona - paoline

Sei l'amico che perdona
Canti per la Riconciliazione

CD in una nuova veste grafica per un'opera contenente undici canti festosi per la liturgia del Tempo Ordinario. Una Messa dedicata a tutte le assemblee giovanili che celebrano l'Eucaristia con partecipazione attiva.

acquista

Paoline Riviste e Sussidi

Redazione Riviste e Sussidi: equipe di Figlie di San Paolo e collaboratori, impegnata nella realizzazione della rivista Catechisti Parrocchiali, con attenzione alla dimensione pedagogica e comunicazionale dell'educazione alla fede, per una catechesi integrale, esperienziale, partecipativa, interattiva e vitale.

facebook

visita la pagina Catechisti Parrocchiali dove puoi scambiare idee e opinioni con altri catechisti, animatori, giovani...
e/o la pagina ufficiale di Paoline dove trovi altre proposte interessanti

Newsletter