Articoli
Librerie
Eventi
Contenuto sito

Ragazzi & Dintorni n. 2 - Novembre 2017 In evidenza

Pubblicato in Catechisti parrocchiali
Scritto da 
26 Set 2017

Il Dossier, in questo numero, offre un percorso formativo che orienta i ragazzi a riconoscere «in quali cieli è Dio» e «chi è il cielo per loro», per individuare le loro emozioni e i significati che attribuiscono agli eventi. Così da scoprire il Padre, rivelato da Gesù, un Dio amorevole che ci è accanto.

“Dove sei?”

Gesù ci ha insegnato a pregare: «Padre nostro, che sei nei cieli…», ma non è scontato per i ragazzi cogliere la presenza di Dio e, poi, «in quali cieli»? Il percorso può iniziare, interrogandosi su: «Dove sei, Dio?», cui segue il «Laboratorio: I cieli di Dio» (Focus). La domanda vera da porsi, tuttavia, non è: «Dov’è Dio?», piuttosto: «Dov’è l’uomo?». Ci sono persone che rischiano la vita per gli altri e ci presentano il volto bello di Dio e dell’essere umano. Ma Dio in quali cieli è: lassù o quaggiù? Egli è nei «cieli» dai quali vede tutti ed è vicino a tutti, come Padre amorevole. Se i cieli esprimono più uno stato che un luogo, per realizzare un percorso educativo, occorre chiedersi: «Cosa significa cielo per me? Chi è il cielo per me?», così da scoprire le proprie emozioni, legate ai significati attribuiti agli eventi. In tale prospettiva si pone il film che racconta di un giovane che, nonostante sia molto amato dai genitori adottivi, ricerca la madre biologica. Le canzoni aprano sul volto di Dio, rivelato da Gesù, nei suoi gesti e nelle sue parole; un Dio che è sempre vicino. L’arte ci riporta a Dio Padre, «seminatore di stelle», che crea con grazia e delicatezza. In questa società dell’«identità diffusa» siamo orientati a cercare «la nostra identità» e «l’identità di Dio», tramite due dinamiche (Generazioni digitali, in CP, pp. 32-33). Papa Francesco ci mostra Dio presente e agente nella nostra storia. 

Laboratorio: «I cieli di Dio»

Incoraggiamo i nostri ragazzi a sperimentarsi e invitiamoli a:
• interrogarsi su quali sono i «cieli» abitati da Dio, se sono presenti anche sulla terra, e se sono uguali o no all'idea che ne hanno loro;
• cercare intorno a loro, nel loro quotidiano, quei «cieli», dove è possibile sperimentare la presenza del Signore e creare vignette che li rappresentano;
• confrontarsi e condividere con gli altri il risultato della loro ricerca, mettendo in piedi una piccola mostra;
• riflettere che Gesù, incarnandosi, è quel legame straordinario che ha unito il cielo e la terra, portando il cielo in mezzo a noi, in noi (Barbara Corsano).

In questo numero

«Terra chiama cielo» - Focus
«Dove sei, Dio?» è la domanda che ci esplode nel cuore di fronte a sofferenze, disastri... Ma davvero chiediamo una risposta? O crediamo Dio troppo lontano, da non accorgerci che ci è vicino, vicinissimo? È qui, fra noi, in Gesù, in ognuno di noi, nell'amore senza misura... - Barbara Corsano

Che sei nei cieli «lassù» per «quaggiù» - Bibbia nella vita
Che significa che il Padre è nei cieli? Non che abita al di sopra delle nuvole, ma che è diverso da noi. È «altro» e noi non possiamo capirlo, perché non possiamo contenerlo, ma egli sa e capisce tutto di noi. Ci conosce, ci segue, ci ascolta e ci vuole bene... - Tonino Lasconi

È una questione di amore - Attualità
Di fronte a bambini orfani, abbondonati, morti per miseria e ai tanti disastri, sale un grido a Dio, come se fosse egli il colpevole! Tuttavia ci sono storie esemplari come quelle dei «caschi bianchi» in Siria, che cercano di salvare vite umane, e tante testimonianze di solidarietà. Ecco dove è Dio: egli salva le persone attraverso di noi - Fausto Negri

«Chi» è il cielo per me? - EducAzione
Il percorso educativo orienta i ragazzi a rilevare le caratteristiche che attribuiscono a cielo o cieli; le rapportano, poi, a persone conosciute, per scoprire i significati che vi collegano. Infine giungono a scoprire lo stato emozionale personale che corrisponde a ciascun significato - Luigi Russo

Ma «i cieli» non sono lontani - Musica e fede
Aver pensato Dio in cielo, in uno spazio non toccabile, ci spinge a ritenerlo lontano, troppo lontano dalle nostre lacrime e sorrisi. Alcuni canti, tratti da Il Messia, ci sintonizzano con l'amore e la tenerezza di Dio, vedendo l'agire Gesù. I suoi gesti mostrano un Dio vicino, che raccoglie ogni lacrima, un Dio con noi - Mariangela Tassielli

Le due madri di Lion - Ciak, si gira
Il giovane Lion, nonostante sia molto amato dai genitori adottivi, ricerca la madre biologica. Lo guida la speranza di ritrovarla e la certezza che la madre non l'ha mai abbandonato, anzi che lo ha sempre cercato. Il ritrovamento della prima famiglia diventa come il ritorno a uno stato primigenio, a una dimensione di purezza - Alberto Anile

Il Dio che semina stelle - Arte ed emozioni
La miniatura, che ci riporta all'inizio del tempo, ci ricorda che il Padre che è nei cieli «è sempre all'opera» (cfr. Gv 5,17-18). Egli è Colui che continuamente «fa nuove tutte le cose» (Ap 21). La creazione, infatti, è in atto anche adesso. L'immagine del seminatore è la più adatta per dirci che Dio accompagna e sorregge l'opera dell'uomo - Fausto Negri

Dai cieli fino al cuore - Test
Ammirare il cielo, bellissimo e distante, può aiutare a trovare Dio, ma il cielo più bello, in cui si trova il Padre, è dentro di noi Egli, come un amico, ci accompagna e dona gioia. Cerchi il Padre? Riesci a sentirlo e a vederlo nella tua quotidianità? - Maria Teresa Panico

Padre nostro: noi ti cerchiamo - Celebrazione
«Dove abiti, Signore, Dio della vita? In una chiesa? Su un altare? Nei cieli irraggiungibili?... A volte per noi è così difficile cercarti, afferrarti, riconoscerti. Aiutaci, Signore!». Con il segno della bussola si chiede al Signore di indicare il cammino della vita, di mostrarsi presente, con il suo amore, per incontrarlo e saperlo manifestare - Gennaro Pagano

Papa Francesco. Un pastore misericordioso - Testimoni
Questo Pontefice stupisce tutti: percorre le nostre strade e incrocia le nostre vite; manifesta con i suoi gesti e atteggiamenti il «Padre nostro», presente nei cieli della nostra storia e umanità. Incontra le persone ovunque: in Vaticano e nelle periferie, come Pastore di «una Chiesa pellegrinante e in uscita» - Biancarosa Magliano

Dossier "Ragazzi & dintorni" inserto di:

Dossier "Ragazzi & dintorni" 2 -paoline

Catechisti parrocchiali n.2
novembre 2017

In questo numero: La chiamata di Gesù e la missione che affida ai discepoli ci dicono la stima e l'apprezzamento di Dio per noi, che si esplica in una risposta gioiosa a lui, e nella stima e nel rispetto per gli altri. Il percorso di Avvento ci pone in attesa di Gesù, Parola di Dio, che si fa uomo.
Il Dossier è su: «Padre, dove sei?»

  acquista

M. Rosaria Attanasio

M. Rosaria Attanasio, delle Figlie di san Paolo, è nata a Nocera Superiore (SA). Laureata in Lettere con indirizzo storico-sociologico, ha seguito studi in ambito di teologia e comunicazione, e ha conseguito la Licenza in Catechetica e Pastorale giovanile. Ha svolto attività redazionale, animazione biblica e giovanile in Italia e in Brasile.

Attualmente è direttrice di Catechisti parrocchiali, membro della Consulta dell’Ufficio Catechistico Nazionale e dell’Associazione Italiana Catecheti (AICa); si dedica a incontri di formazione per i catechisti. Ha al suo attivo pubblicazioni di libri e articoli in diverse riviste. 

facebook

visita la pagina Catechisti Parrocchiali dove puoi scambiare idee e opinioni con altri catechisti, animatori, giovani...
e/o la pagina ufficiale di Paoline dove trovi altre proposte interessanti

Newsletter