Articoli
Librerie
Eventi
Contenuto sito

Musica e liturgia

Dopo due mesi di formazione assieme a "Liturgicamente parlando", siamo infine arrivati al tanto atteso Giubileo delle Corali (21-23 ottobre 2016). Quale modo migliore per vivere gli ultimi giorni di attesa che dare la parola proprio a coristi e direttori di coro?

La formazione, per un animatore liturgico-musicale, è fondamentale. La buona volontà, anche se necessaria, non basta per un servizio ottimale alla Liturgia. Come formarsi e dove? A chi poter chiedere un orientamento? Don Antonio Parisi, da sempre impegnato come formatore degli animatori musicali della liturgia, fornisce qualche prima risposta.

La scelta dei canti da eseguire nelle azioni liturgiche non è cosa semplice come potrebbe sembrare, ed implica molti fattori. Nel nostro sesto appuntamento con "Liturgicamente parlando", abbiamo chiesto a Mons. Marco Frisina di ampliare il suo discorso: dalla scelta dei canti alle fonti a cui la Chiesa attinge (Sacra Scrittura, Tradizione...), dai testi dei canti alla melodia e all'esempio normativo del Gregoriano. Il tutto accompagnato da consigli pratici ed esempi di errori comuni che l'animatore liturgico può fare... e quindi imparare ad evitare.

Che cosa sono i Salmi? Come valorizzare nella celebrazione Eucaristica il salmo detto "Responsoriale"? La parola a don Gianandrea Di Donna.

Il direttore di un coro, piccolo o grande che sia, di una parrocchia come di una cattedrale, deve avere alcuni importanti requisiti culturali ed umani. Quali? Ce li indica, in base ai suoi studi e alla sua esperienza, P. Matteo Ferraldeschi.

Tra i vari elementi che l'animatore musicale deve tenere presente nello svolgimento del suo ministero, uno, da non sottovalutare, è anche l'assemblea che si trova davanti. Perché? Come valorizzarla al meglio? Ce ne parla, forte della sua esperienza pastorale e missionaria, in Italia e all'estero, P. Francesco Buttazzo.

Qual è il ruolo del coro polifonico, e della polifonia in genere, all'interno della liturgia? La parola al M° Fabio Avolio.

Uno dei ministeri che la liturgia prevede è quello del cantore che abbia la possibilità e la facoltà di dirigere il canto dell'assemblea. Chi è l'animatore liturgico musicale? Ce ne parla il M° Fabio Massimillo.

Dio si fa uomo perché l'uomo possa diventare Dio. Il Tempo di Natale è un tempo ricco liturgicamente e di conseguenza anche musicalmente. Come valorizzare in maniera corretta il patrimonio musicale tradizionale e le esigenze della liturgia? È corretto cantare in latino in questo tempo?

Ci prepariamo alla Solennità del Natale e contemporaneamente alla seconda venuta di Cristo alla fine dei tempi, è il tempo d'Avvento. Colorare musicalmente di questa duplice attesa la nostra liturgia è possibile e doveroso, senza dimenticare la domenica "Gaudete" e l'acclamazione al Vangelo.

Pagina 1 di 2
Newsletter