Articoli
Librerie
Eventi
Contenuto sito

Belle & Sebastien. L'avventura continua. Cineforum

Pubblicato in Cineforum
Scritto da 
17 Nov 2016

Belle e Sebastien – L'avventura continua è il secondo film tratto dall'indimenticabile avventura ispirata al celebre romanzo di Cécile Aubry. La storia, ambientata tra le Alpi con montagne e vallate mozzafiato, si svolge nel settembre del 1945. 

Il Film

La guerra è finita. Sebastien, bambino solitario, ma sempre in compagnia del gigantesco amato cagnone bianco Belle, un pastore dei Pirenei, aspettano con ansia il ritorno a casa di Angelina, pluridecorata per il suo impegno nella resistenza. Ma l'attesa resta senza risposta. L'aereo che la sta riportando a casa precipita nello spazio transalpino tra l'Italia e la Francia. Allo schianto seguono le fiamme e la speranza di ritrovare vivi i passeggeri sembra svanire. Ma Sebastien non si arrende. Non convinto della morte di Angelina, decide di andare a cercarla insieme all'inseparabile Belle. Disposto a tutto pur di ritrovare l'amica che ha ricolmato di amore il suo cuore di orfano, sale sul monomotore di un certo Pierre Marceau per raggiungere il relitto in mezzo alle montagne. Durante la missione di salvataggio, tra mille emergenze e pericoli da affrontare, Sebastien scoprirà una presenza inaspettata che cambierà per sempre la sua vita.

Per riflettere dopo aver visto il film

Belle e Sebastien – L'avventura continua è un film gradevole che attraverso la narrazione fluida e spedita valorizza la bellezza incontaminata delle montagne dell'Alta Moriana. Uno scenario mozzafiato che fa da sfondo alle nuove avventura dei due amici Belle e Sebastien. Il racconto però va oltre il rapporto che unisce il ragazzo e il cane concentrandosi prevalentemente sugli avvenimenti che mettono in risalto gli aspetti scenografici della storia senza tuttavia indebolire la forza dei legami e delle suggestioni. Il film si focalizza sulla vita dei personaggi delineando l'avventura come forza propulsiva rappresentata con un linguaggio semplice che contrassegna il passaggio dall'infanzia a una vita adulta. Malgrado il racconto di questo secondo episodio sia meno intimo del primo, gli argomenti trattati riescono a coinvolgere gli spettatori, grandi e piccoli, catapultandoli in un mondo reale con scene e paesaggi fiabescamente idealizzati dalla fantasia dell'autore.

Una possibile lettura

Belle & Sebastien. L'avventura continua rappresenta la seconda tappa di una saga senza tempo in cui il risvolto drammatico centrato sull'isolamento di un bambino abbandonato e la sua amicizia con il cane si apre al rapporto padre-figlio. È lo stesso regista Christian Duguay a spiegare la diversità tra i due film: «Il primo era piuttosto contemplativo, mentre in questo secondo capitolo si va più a fondo per quel che riguarda i rapporti umani. Il mio obiettivo era quindi sì creare un grande spettacolo ma anche far sprofondare il pubblico nell'interiorità dei personaggi». Belle & Sebastien. L'avventura continua mette in evidenza l'animo dei protagonisti, il loro percorso di crescita ma anche la loro fragilità, una fragilità scaturita da esperienze sofferte in cui ritroviamo però valori di disponibilità e amicizia, di coraggio e di onestà, di solidarietà con chi soffre. Significativa l'idea del fuoco come fonte di purificazione e riscatto. Da bambino abbandonato, Sebastien finalmente scopre il calore di una famiglia in cui nascono nuovi legami e un nuovo futuro. Una scoperta che segnerà il suo cammino di crescita fisica e psicologica.

Titolo Originale: Belle et Sébastien: l'aventure continue
Genere: Avventura
Regia: Christian Duguay
Interpreti: Félix Bossuet,- Sébastien, Tchéky Karyo - César, Thierry Neuvic - Pierre, Margaux Châtelier - Angélina, Thylane Blondeau - Gabrielle, Urbain Cancelier - Sindaco, Joseph Malerba - Alfonso, Ludi Boeken - Marcel, Jeffrey Noël - Louis il meccanico, Fred Epaud - René
Nazionalità: Francia
Distribuzione: Notorious Pictures
Anno di uscita: 2015
Origine: Francia (2015)
Soggetto: basato sui racconti di Cécile Aubry e sulla omonima serie televisiva
Sceneggiatura: Juliette Sales, Fabien Suarez
Fotografia (Scope/a colori): Christophe Graillot
Musica: Armand Amar
Montaggio: Olivier Gajan
Durata: 97'
Produzione: Gilles Legrand, Clément Miserez, Matthieu Warter
Valutazione del Centro Nazionale Valutazione film della Conferenza Episcopale Italiana: Consigliabile/poetico
Tematiche: Adolescenza; Amicizia; Animali; Ecologia; Educazione; Film per ragazzi; Storia
Note:
- Realizzato con la partecipazione di Canal+, Ocs, M6, W9.
- Fuori Concorso alla XIII Edizione della Sezione autonoma e parallela 'Alice nella Città' (Festa del Cinema di Roma, 2015).

Video

Teresa Braccio

Suor Teresa Braccio, della Congregazione delle Figlie di San Paolo, è nata a Campochiaro (CB, Italia) il 27/12/1948.
Responsabile del Segretariato Internazionale di Comunicazione del suo Istituto, è esperta di comunicazione e del linguaggio cinematografico. Collabora a convegni e corsi di comunicazione e di cinema, è membro della Commissione Nazionale Valutazione Film della Conferenza Episcopale Italiana. Scrive recensioni di film per conto della rivista Consacrazione e Servizio dell'USMI nazionale e del sito www.paoline.it.

Newsletter