Articoli
Librerie
Eventi
Contenuto sito

Il Messia è qui. Ed è rock

Pubblicato in Personaggi
Scritto da 
13 Mar 2017

Anni di lavoro, di ricerche, riflessioni, stesure. E finalmente Il Messia... è qui! Una travolgente opera rock che in settanta incalzanti minuti di musica e parole ci racconta la storia della vita pubblica di Gesù di Nazareth, dal battesimo al Giordano fino all'ultima cena. Non senza colpi di scena.

Chi è veramente Gesù?

Gesù di Nazareth: per i cristiani, il Figlio di Dio, il Messia. Per tutti, un grande personaggio della storia del mondo, una figura che nei secoli continua a essere studiata e analizzata nella sua grandezza e nel suo mistero.
Chi è veramente Gesù? È la domanda alla quale in tanti ancora cercano una risposta e che sicuramente ha assillato anche i suoi contemporanei, compresi quelli che sono poi diventati suoi seguaci. E proprio «Tu chi sei?» è l'interrogativo che percorre per intero questo spettacolo, fino alle ultime battute, con la rivelazione del finale: «Il Messia è con noi, il Messia è qui». E lui è un Messia misericordioso, che nelle parole e nelle azioni concretizza quello che è il suo nuovo comandamento: «Dovete amarvi l'un l'altro così, fino alla fine!».
Il Messia è un'opera interamente musicale sulla vita pubblica di Gesù, l'ultima di un'ideale trilogia dello stesso autore che con L'Atteso e Il Risorto ha già voluto raccontarne la nascita e l'infanzia, la passione e risurrezione.
Dall'inizio alla fine, il musical è un susseguirsi di avvenimenti, d'incontri, confronti... e scontri. Scontri soprattutto con Satana, figura ricorrente, che si cela di volta in volta dietro diversi personaggi, allo scopo di fermare la missione salvifica del Messia. Senza mai riuscirci: quando tutto sembra perduto e Gesù è condannato e sconfitto, il cerchio narrativo della rappresentazione si chiude con un finale inaspettato.

Alcune novità

Altro elemento di novità è una costante presenza delle donne, con la loro sensibilità e tenerezza, con il loro intuito: Maria sua madre, Maddalena e le altre discepole, come Marta, narratrice di tutta la storia, filo che lega persone e accadimenti, raccontandoli agli spettatori.
L'autore Daniele Ricci, che ha dedicato diversi anni allo studio e alle stesure di questo progetto, nelle pagine di prefazione al libretto racconta: «Tempo fa mi sono imbattuto in un libro dal titolo che mi ha fatto davvero sorridere: Chi ha preparato l'ultima cena? È un chiaro riferimento alla possibile presenza femminile in quell'importante circostanza, che però risulta assolutamente taciuta dagli evangelisti, tutti tesi a riportare gli ultimi gesti e le ultime parole indirizzate da Gesù ai suoi apostoli.
A mio avviso è oltremodo naturale che anche le donne fossero là, in quel momento, loro che sempre avevano seguito Gesù e che sempre, con dolcezza tutta femminile, lo avevano curato, servito e accolto silenziosamente e nel nascondimento. E per questo mi è sembrato bello inserirle nell'episodio e farle partecipi di ogni momento di quella sera».

La potenza espressiva della musica

In tutto questo c'è la musica. Una musica di grande potenza espressiva che racconta, commenta, evoca, scuote. Che ci avvolge in una sospensione del tempo e dello spazio e diventa un tutt'uno con i fatti e con le parole.
Ritmi e suoni disegnano i luoghi e i momenti, accompagnano le voci e guidano le azioni dei personaggi sul palcoscenico per regalarci, grazie a chi vorrà mettere in scena quest'opera rock, la grande emozione di vivere immersi nella storia straordinaria che ha cambiato il mondo. E che ha ancora il potere di cambiare i nostri cuori.

paoline messia ricci pscSCHEDA TECNICA
Il Messia

Titolo: Il Messia
Autore: Daniele Ricci (testi e musiche)
Genere: Opera rock
Atti: Unico
Destinatari: Giovani

Personaggi/attori/cantanti: Il copione prevede 15 personaggi (di cui sette femminili e otto maschili), più un numero variabile di coristi e ballerini (Discepoli, Discepole, Coro Orante, Demoni, Folla). Con il sistema delle doppie parti si può ridurre il cast degli interpreti principali a 10 (4 femminili e 6 maschili).

CANZONI: 1. Messias – 2. Il Signore è vicino – 3. Tu chi sei - 4. Tentazioni - 5. Ritorno al Giordano – 6. Sguardo di cielo – 7. Le nozze di Cana – 8. Noi ti seguiamo – 9. Beatitudini – 10. Adultera – 11. Il Regno dei cieli – 12. Signore della vita – 13. Lazzaro – 14. Cacciata dei venditori – 15. L'ultima Cena – 16. Tenebrae – 17. Passio – 18. Resurrectio – 19. Resurrectio reprise

Trama: La vita pubblica di Gesù di Nazareth, dal battesimo al fiume Giordano con Giovanni Battista, fino all'ultima cena con gli apostoli, con un collegamento finale alla passione e risurrezione. Alla continua domanda che tutti si fanno e che gli rivolgono («Tu, chi sei?»), Gesù, attraverso le sue parole e le sue azioni, arriva a rivelarsi come il messia, il figlio di Dio, colui che porta al mondo un messaggio d'amore e la misericordia del Padre.

Tematiche: La figura di Gesù e il suo insegnamento.

Per l'allestimento: Per la scenografia, si consiglia di differenziare i luoghi delle azioni con l'uso di praticabili: un piano rialzato a più gradoni potrebbe ad esempio essere utilizzato, di volta in volta, per creare diversi livelli sul palco e rappresentare il Monte delle Beatitudini.
Per altre scelte scenografiche (come l'uso di proiezioni) si rimanda alle possibilità delle compagnie, degli spazi teatrali e alle singole scelte registiche.
Per i costumi: lo spettacolo è ambientato nei luoghi storici descritti dai vangeli, ai tempi di Gesù. Si può scegliere di utilizzare costumi ispirati all'epoca, o – trattandosi di un'opera rock – adottare soluzioni più moderne e originali. Una certa attenzione andrà riservata al personaggio di Satana, che dovrà essere riconoscibile pur presentandosi attraverso diversi personaggi (per esempio potrebbe avere un elemento ricorrente, come un bastone, o altro).
Impianto audio e luci: la musica e il canto sono gli elementi fondamentali di questo spettacolo. È necessario quindi disporre di un buon impianto di amplificazione e radiomicrofoni per i cantanti-attori-ballerini. Anche le luci giocano un ruolo importantissimo in questo genere di rappresentazione, e contribuiscono notevolmente alla sua riuscita, sia per le ambientazioni, sia per le atmosfere e le sottolineature emotive (specie in alcuni passaggi, come il flash-back iniziale che ritorna e si sviluppa nel finale).

Commenti: Lo spettacolo è interamente musicale e questo comporta che il cast debba essere composto da cantanti-attori e ballerini. Per il suo livello musicale, le esigenze interpretative, vocali e coreografiche, si tratta di una proposta per compagnie esperte, da allestire in spazi teatrali ampi e attrezzati con adeguati mezzi tecnici. In alternativa, per ridurre l'impegno soprattutto coreografico e registico, valorizzando la parte musicale, si può adottare la formula del concerto-spettacolo (statico).

Paoline Audiovisivi

Redazione Audiovisivi: gruppo di Figlie di San Paolo e collaboratori impegnato nella produzione discografica; da sempre attente alla liturgia, alla catechesi e all'educazione ai valori attraverso le forme del canto, dei laboratori didattici e del teatro musicale.

Newsletter