Articoli
Librerie
Eventi
Contenuto sito

Testimoni: vittime di giustizia e martiri della fede 21 - 24 marzo. Due date per fare memoria In evidenza

Pubblicato in Protagonisti
Scritto da 
15 Mar 2017

Mons. Oscar Romero, Marinella Gargia Villas, Padre Puglisi, Rosario Livatino, Giovanni Falcone.... Un lungo elenco di nomi di martiri della giustizia, della mafia... della fede cristiana. Da ogni parte del mondo, testimoni credibili che ci interpellano.

"Beati coloro che hanno fame e sete della giustizia, perché saranno saziati" (Gesù)
Una religione fatta di messa domenicale,
ma con settimane ingiuste,
non piace al Signore.
Oscar A. Romero

Mons. Romero è stato assassinato il 24 marzo 1980 dagli squadroni della morte mentre celebrava l'Eucaristia. Nel suo servizio episcopale si era schierato dalla parte di coloro che hanno fame e sete di giustizia, difendendo i loro diritti. Sapeva benissimo dove portava questa scelta di campo; del resto parlare pubblicamente della destinazione universale dei beni della terra è sempre stato rischioso e non lo è da meno in questi tempi. Da quel 24 marzo si celebra ogni anno la Giornata di Preghiera e Digiuno in memoria dei Missionari Martiri.

24 Marzo: Giornata di Preghiera e Digiuno in memoria dei Missionari Martiri

paoline vittime mafia martiri fedeIn Salvador, dall'inizio degli anni settanta fino agli inizi degli anni novanta del secolo scorso, si abbatte una incredibile catena di odio che colpisce donne, uomini, bambini, laici impegnati nel sociale, leader politici e sindacali, sacerdoti schierati con il popolo in un crescendo pauroso di crudeltà, tanto più oscena perché avvallata dall'oligarchia che governa il Paese.

È di questa terra martoriata che parla il libro uscito da poche settimane nel catalogo Paoline: Una terra bagnata dal sangue, di Anselmo Palini che rende omaggio alle migliaia di vittime, quelle note, come mons. Romero, Marianella García Villas, i Gesuiti dell'UCA, e quelle sconosciute senza delle quali, però, non ci sarebbero neppure quelle note.
È proprio a loro e a tutti quelli che hanno pagato con la vita l'impegno per la giustizia e la fedeltà al Vangelo che le Paoline dedicano il mese di marzo, con una serie di titoli che costituiscono una miniera di informazioni e di provocazioni per mantenere alta l'attenzione nei confronti di persone che hanno messo in gioco la loro vita in nome della dignità umana e del Vangelo che la difende.

Alcuni titoli in particolare sono interessanti per ricostruire percorsi che non riguardano solo le persone ma la storia recente piena, purtroppo, di pagine dolorose: Ignacio Ellacuría e i martiri di San Salvador di Emanuele Maspoli; Prima martire del creato. Dorothy Stang di Valentino Salvoldi; Shahbaz Bhatti. Vita e martirio di un cristiano in Pakistan di R. Zuccolini e R. Pietrolucci.

21 marzo: Giornata della Memoria e dell'impegno in ricordo delle Vittime innocenti delle Mafie

paoline vittime mafia martiri fede p1Il mese di marzo è segnato anche da un'altra data, il 21 marzo, dichiarata Giornata della Memoria e dell'impegno in ricordo delle Vittime innocenti delle Mafie. Una giornata sostenuta dall'Associazione LIBERA e dal suo presidente don Luigi Ciotti non solo per ricordare le vittime delle Mafie ma come tappa di un quotidiano impegno per la giustizia, per la verità e per il bene comune. Anche in questo caso l'elenco delle vittime è lunghissimo: tutte persone impegnate contro lo strapotere delle organizzazioni mafiose.

Le Paoline hanno dedicato molta attenzione a questo tema pubblicando storie di uomini delle forze dell'ordine, di magistrati e di sacerdoti che hanno affrontato, con coraggio e lucidità, il potere delle mafie rischiando la vita. Un titolo che vale la pena di citare è L'altra resistenza. Storie di eroi antimafia e lotte sociali in Sicilia di G. Carlo Marino e Pietro Scaglione, con prefazione di don Luigi Ciotti. Un libro molto documentato e che racconta la storia della mafia, il suo radicamento e soprattutto la storia della lotta alla mafia in Sicilia, una storia fatta di resistenza e di coraggio di tante persone che hanno pagato con la vita: da Peppino Impastato alla stagione dei delitti eccellenti di Piersanti Mattarella e Gaetano Costa, Pio La Torre e i pacifisti di Cosimo, il generale Dalla Chiesa, Rosario Livatino e Pietro Scaglione, le stragi di Giovanni Falcone e Paolo Borsellino, Padre Puglisi...
I loro nomi hanno segnato la cronaca italiana più crudele della seconda metà del 900; molte vittime sono rimaste sconosciute, ma non per questo meno importanti.


Coltivare la memoria rende giustizia alle vittime e alimenta un impegno quotidiano per costruire giustizia, solidarietà e pace.
Anche un libro può essere un contributo importante per alimentare l'impegno!

Una terra bagnata dal sangue - Paoline

Una terra bagnata dal sangue
Oscar Romero e i martiri di El Salvador


La storia recente di El Salvador raccontata attraverso i suoi martiri: martiri della fede cristiana, della giustizia, della difesa dei diritti dei poveri contro ogni potere e interesse politico.

acquista

 

paoline altra resistenza p

L'altra resistenza
Storie di eroi antimafia e lotte sociali in Sicilia

Una lettura-riflessione del Vangelo di Luca che intende fare emergere i sentimenti del cuore di Gesù che, per noi, segnano un itinerario di cammino di conversione.

acquista

Beatrice Salvioni

Figlia di San Paolo, ha Lavorato a emittenti radiofoniche e televisive e presso l'Ufficio Stampa delle Paoline e tuttora Lavora nella Diffusione Paoline.

Newsletter