Articoli
Librerie
Eventi
Contenuto sito

Carlo Maria Martini L'uomo della Parola, il testimone della fede In evidenza

Pubblicato in Protagonisti
Scritto da 
30 Ago 2017

Carlo Maria Martini,  una vita a servizio della Chiesa, dell'uomo, un maestro della fede. Vescovo di Milano per oltre 22 anni, diviene punto di riferimento per credenti e non credenti. Riproponiamo un breve profilo e alcune testimonianze raccolte il giorno successivo alla sua morte.

"La tua Parola è lampada ai miei passi"

Carlo Maria Martini, nasce a Torino nel 1927 e muore a Gallarate (MI) il 31 agosto 2012. Una vita a servizio della Chiesa, dell'uomo... della PAROLA, un maestro della fede. Vescovo di Milano per oltre 22 anni, diviene punto di riferimento per credenti e non credenti. Un breve profilo e alcune testimonianze raccolte il giorno successivo alla sua morte.

Il mendicante con la porpora

Così Ferruccio De Bortoli, con una felicissima intuizione, ha definito il Card. Carlo M. Martini sul Corriere della sera di oggi, sabato 1 settembre, all'indo-mani della sua morte.
Insigne biblista e esegeta, rettore della Pontificia Università Gregoriana, il 29 dicembre 1979 viene nominato arcivescovo di Milano da Giovanni Paolo II e il 10 febbraio 1980 fa il suo ingresso nella diocesi ambrosiana, una delle più grandi del mondo. E proprio nella guida pastorale di una diocesi tanto com-plessa, Carlo Maria Martini realizza una mirabile sintesi tra lo studioso, l'appassionato della Parola e il Pastore illuminato, coraggioso, capace di parlare a tutti, credenti e non credenti, cercatori di senso e di valori, con una partecipazione emotiva e affettiva che pochi si sarebbero aspettati da questo severo studioso.

Pastore della Diocesi di Milano

paoline carlo maria martiniQuale teologia ha ispirato l'insegnamento spirituale e pastorale del Card. Carlo Maria Martini?
Quale metodo teologico lo ha sorretto?
Quale immagine di Dio, dell'uomo e della Chiesa ne risulta?
Che ruolo ha avuto la visione del futuro nel suo pensiero?

In un volume pubblicato dalle Paoline nel 2005 dal titolo "Carlo Maria Martini, custode del Mistero nel cuore della storia", l'autore, Damiano Modena, ripercorre gli anni del servizio pastorale di Carlo Maria Martini (1979 – 2002) e si interroga su questo periodo intenso e fecondo, in cui la diocesi ambrosiana, sotto la sua guida, diventa un punto di riferimento per credenti, pensatori, politici...
In questo saggio, scrive mons. Bruno Forte nella postfazione, si pone in evidenza l'autorevolezza di un magistero teologico, pastorale e spirituale di grande impatto nella vita della Chiesa e della cultura non solo italiana. Pagine importanti, continua Bruno Forte, che potranno essere utilizzate come... una fonte affidabile a cui attingere agilmente per tenere viva e presente la grande luce di fede e di intelligenza che nel biblista e pastore Martini Dio ha dato alla Chiesa e alla cultura del nostro tempo.

Hanno detto di lui

Il giorno successivo della sua morte tante sono state le persone che lo hanno ricordato con affetto, Qui sono riportate alcune testimonianze. 

paoline martini bruno forteLibertà interiore e ascolto profondo della Parola
«Come sono contento della libertà interiore che Dio ti ha dato!».
È questa la prima cosa che credo di aver appreso da Lui, a conferma di una scelta di fondo che sentivo fondamentale per il mio essere cristiano e prete: cercare di piacere a Dio solo. Questa libertà mi appariva così luminosa in Martini, che tante volte l'ho esercitata anche nei Suoi confronti, parlandogli sempre con assoluta franchezza, anche quando le nostre idee non coincidevano. Sempre mi ha colpito l'umiltà del Suo ascolto e la serenità con cui presentava la Sua posizione, soppesando gli argomenti. Era un uomo sempre attento a cogliere le ragioni dell'altro, generoso nel dare l'interpretazione più benevola delle posizioni diverse dalla Sua...

Il Suo ascolto dell'altro nasceva dall'ascolto profondo e innamorato della Parola di Dio: ecco l'altro grande insegnamento che ho ricevuto da Lui. Un amore appassionato, fedele, sempre in ricerca, alla Sacra Scrittura. Un nutrirsene continuamente, nello stupore dinanzi alla novità sempre nuova del Dio che parla. Amavo già la Parola: in particolare l'insegnamento del mio padre nella fede, il Cardinale Corrado Ursi, Arcivescovo di Napoli che mi ordinò sacerdote nel 1973, mi aveva educato a nutrirmi assiduamente della Parola proclamata nella liturgia.

Bruno Forte, Il Sole 24 Ore, 1 settembre 2012

paoline martini scalfariLa sua esperienza a servizio di ogni uomo
"Io non ho la fede nell'oltremondo e non la cerco. Lui lo sapeva e non ha mai fatto nulla per convertirmi.
Non era questa la sua pastoralità, almeno con me. Voleva offrirmi la sua esperienza e forse utilizzare la mia. Ma quale esperienza? Non certo quella del mondo ma quella dell'anima, degli istinti, dei sentimenti, dei pensieri".

Eugenio Scalfari, Repubblica, 1 settembre 2012

paoline martini debartoliLa coscienza, un muscolo da allenare
"E interrogano la nostra coscienza, un «muscolo», diceva Martini, che va allenato. Nel suo libro Le età della vita , il cardinale ricordava un proverbio indiano che divide la nostra esistenza in quattro parti.
Nella prima si studia, nella seconda si insegna, nella terza si riflettfe. E nella quarta? Si mendica, anche senza accorgercene. Il mendicante con la porpora ha avuto l'umiltà di dismettere i suoi abiti curiali e di condividere con noi timori e fatiche.
E come un padre ha tentato di aiutarci a sciogliere i dubbi che ci assalgono «la notte, quando l'oscurità affina i sensi e l'immaginazione»."

Ferruccio De BartoliCorriere della sera, 1 settembre 2012

paoline martini bersaniDa Gesuita a Pastore a cercatore della verità
"Ci lascia un grande uomo. Carlo Maria Martini è stato una figura ricca e complessa, che ha parlato al cuore del mondo e non solo alla comunità dei cristiani...Aveva progettato la sua vita come gesuita, teologo e studioso della Bibbia, la vita lo ha portato a essere anche vescovo e pastore. Ma soprattutto, Martini non ha mai rinunciato a parlare a tutti gli uomini e a cercare insieme a tutti gli uomini la verità. La sua fede profonda e radicata non lo ha mai fatto sentire in "cattedra" rispetto alle persone in ricerca e ai non credenti, con cui riusciva sempre a instaurare un dialogo sincero. Oggi è un giorno triste, ma ci sentiamo anche riconoscenti per quanto ha rappresentato per molti di noi".

Pier Luigi BersaniRainews24, 1 settembre 2012

paoline martini mario montiQuella luce che ho visto in Lui
"Serberò per sempre la memoria, l'impronta e l'emozione degli incontri con il cardinale Martini, delle conversazioni con lui sull'educazione dei giovani, sui difficili momenti più volte vissuti dall'Italia negli ultimi trent'anni, sui ruoli della società civile e della comunità politica, sul valore dell'Europa unita, sull'impegno incessante necessario per avanzare verso quell'obiettivo, sulla forza d'animo che occorre per riprendersi dopo le inevitabili battute d'arresto. Poche persone, desidero riconoscerlo in questo momento, hanno influenzato i miei orientamenti e le mie scelte come Carlo Maria Martini.

Sull'Europa, soprattutto. Un tema che Martini ha sempre coltivato con passione, spesso in modo profetico. Sul Corriere della Sera del 1° maggio 1998, salutando la nascita dell'euro, egli esortava l'Europa a dare prova di un «supplemento di responsabilità». A cominciare da quella sfida che «consiste nel mostrare, con programmi concreti, che la moneta unica e lo stare insieme in un certo modo aumentano le prospettive di lavoro per tutti, in un quadro di autentica solidarietà».

Mario Monti, Corriere della sera, 1 settembre 2012

P. Schiavone intervista sul Card. martini

Un gesuita parla del gesuita Martini
Uomo del dialogo, della fede, della speranza della carità.
Eleonora La Rocca fsp, ha intervistato p. Pietro Schiavone sj, vice Rettore della Chiesa del Gesù di Roma e autore del libro "Il discernimento. Teoria e prassi" Paoline.

Emerge una figura di gesuita, di studioso, di vescovo testimone di una fede profonda, capace di coniugare Parola di Dio e cammino degli Esercizi Spirituali di Sant'Ignazio attualizzati nell'oggi della storia.
Così come emerge il suo rapporto con i laici, il rispetto delle coscienze, la promozione dell'uomo, la capacità di dialogo con i non credenti, e altro ancora di questo "gigante della Chiesa" e non solo, come lo ha definito p. Schiavone.

Pietro Schiavone sj, Paoline, 1 settembre 2012

Proponiamo alcuni testi scritti dal Card. Martini

9788831542692 p

PENSIERI E PAROLE
DI CARLO MARIA MARTINI


Pensieri del Cardinale Carlo Maria Martini: uomo di Dio abitato dalla Parola.

acquista

 

Il dono dell'amore

IL DONO DELL'AMORE

Una meditazione sull’episodio della donna di Betania che versa unguento prezioso sul capo di Gesù. Testo illuminante sul valore oblativo che dovrebbe avere ogni azione compiuta dal cristiano e sul primato dell’incontro personale con Gesù.

acquista 

 

cammino-di-riconciliazione2.jpg

CAMMINO DI RICONCILIAZIONE
Commento al Salmo 50.


Un cofanetto, di 4 CD, contenente le riflessioni del card. Martini sul Salmo 50. Riflessioni attente e profonde, sempre attuali, da ascoltare dalla viva voce di questa importante figura della Chiesa. Una proposta editoriale particolarmente indicata per il periodo quaresimale, ma apprezzabile in ogni momento dell'anno.

acquista

Vedi anche gli Altri Prodotti su e di Carlo Maria Martini

Paoline Web

Redazione Web: gruppo di Figlie di San Paolo e collaboratori impegnato nella selezione e preparazione dei contenuti di www.paoline.it, in particolare per quanto riguarda il BLOG, in cui sono espressi i vari filoni tematici dell'Editrice e delle attività delle Paoline.

Newsletter