Articoli
Librerie
Eventi
Contenuto sito

Ai Greci [Taziano]

16
Apr
2015
Pubblicato in Comunicati stampa
Scritto da 
Libro
Ai Greci [Taziano]

Un classico della letteratura cristiana antica: testo provocatorio di Taziano il Siro, in cui si legge la determinazione di una professione di fede che vuole essere riconosciuta e che rivendica la propria dignità culturale.

Taziano il Siro, vissuto nel II secolo d.C., educato nella retorica e nella filosofia antiche, intrattenne rapporti e relazioni con i principali filosofi della sua epoca, maturando un giudizio assai critico della figura dell'"intellettuale" antico. Colpito dalla semplicità delle Sacre Scritture e dal contegno rigoroso dei cristiani, si convertì, probabilmente a Roma, dove divenne un seguace di Giustino (ne sarà in qualche modo l'erede, impegnandosi intensamente nella difesa della propria fede, all'epoca derisa intellettualmente e sanzionata giuridicamente). La sua interpretazione della vita cristiana si fece sempre più esigente e rigorosa, sino a vertici talora giudicati prossimi all'"eresia" encratita.
Taziano compose molte opere, ma ne sono sopravvissute solamente due. La prima, del cosiddetto "periodo ortodosso", è l'Ai greci, autentico atto di accusa contro tutta la civiltà classica. L'altra opera sopravvissuta è il Diatessaron, un'armonizzazione dei quattro Vangeli.

Nel suo Ai greci Taziano compone un appassionato discorso rivolto a quanti si professavano assertori dell'ellenismo, inteso come patrimonio culturale prima ancora che come deposito religioso e mitologico: ribaltando i ruoli di imputato e di accusatore, egli mostra come, sotto ogni punto di vista, le Scritture e la tradizione di cui i cristiani erano custodi fedeli fossero superiori rispetto a quell'intera e millenaria cultura che aveva plasmato il mondo classico greco-romano.
L'Ai greci è un testo provocatorio, a tratti volutamente spigoloso, essenziale per comprendere i rapporti tra le più antiche comunità cristiane e la cultura classica: in esso si legge chiaramente la determinazione e la sicurezza di una professione di fede che vuole essere riconosciuta e che rivendica la propria dignità su un piano innanzitutto razionale e culturale. Essere cristiani, per Taziano, non significa soltanto "credere"; vuol dire innanzi tutto "conoscere", "sapere" e "pensare".
L'opera viene ora riproposta in un'accuratissima edizione, curata da Gabriella Aragione, Maître de conférences in Storia delle origini cristiane presso la Facoltà di Teologia Protestante di Strasburgo, Svizzera, co-direttrice della Collana Christianismes antique e dei Cahiers du Groupe Suisse d'Études Patristiques, membro del comitato di redazione dei Cahiers de Biblia Patristica e della Revue d'histoire et de philosophie religieuses. I suoi ambiti principali di ricerca sono il concetto di "legge" nel pensiero paleocristiano, la letteratura apocrifa e la sua diffusione, il ruolo della donna nelle prime comunità cristiane. Tra le sue pubblicazioni, apprezzate internazionalmente per l'acribia e l'estrema cura, merita di essere segnalata la monografia Les chrétiens et la loi. Allégeance et émancipation aux IIe et IIIe siècles del 2011.

Il volume fa parte della collana "Letture cristiane del primo millennio" che, grazie alla competenza di specialisti, rende accessibili opere e antologie tematiche della letteratura cristiana antica nel testo originale, ricavato dalle migliori edizioni critiche, e con accurate traduzioni. Caratteristiche comuni dei volumi della collana sono: un'ampia introduzione, che ambienta il lettore nel contesto in cui le opere prendono corpo; un corposo apparato di note, di tipo letterario, storico e teologico, che accompagnano la lettura, consentendo di familiarizzarsi con idee e pratiche lontane; gli indici (scritturistico, onomastico, tematico), che permettono di rintracciare rapidamente aspetti specifici e particolari dei testi; una ricca bibliografia, selezionata con cura, che orienta il proseguimento dello studio.

Paoline Ufficio Stampa

Ufficio dedicato alla promozione delle produzioni editoriali Paoline presso gli organi di comunicazione e il grande pubblico, sia a livello nazionale che a livello locale, in collaborazione con le Librerie Paoline e altri enti.

Newsletter