Articoli
Librerie
Eventi
Contenuto sito

Cerco parole buone [Albini]

08
Mar
2016
Pubblicato in Comunicati stampa
Scritto da 
Libro
Cerco parole buone [Albini]

Una catechesi narrata e concreta, che si focalizza sulle domande essenziali, senza dare risposte dogmatiche, ma stimoli, sollecitazioni, provocazioni.

Christian Albini (Crema 1973), marito, padre, insegnante e teologo, è coordinatore del Centro di Spiritualità della diocesi di Crema e collaboratore stabile del mensile Jesus. Al centro delle sue riflessioni e dei suoi testi (volumi, riviste e siti internet, tra cui il suo blog Sperare per tutti), troviamo il significato universale del Vangelo per l’esperienza umana e l’incontro tra persone, culture e fedi. Con Paoline ha già pubblicato i tre volumi Una pausa con Dio (2007-2008) e Benedire la vita (2015).

Nel suo nuovo libro, Cerco parole buone su vita, amore e morte, propone pagina dopo pagina, racconto dopo racconto, delle vie, dei sentieri da percorrere per riflettere sulle grandi questioni e sulle esperienze di vita, amore e morte: su quelle vissute in prima persona e quelle condivise da altri viaggiatori come noi, per farne tesoro. E per scoprire, magari, che non siamo soli; che qualcuno ci accompagna; che forse qualcuno, da qualche parte, ci attende.

Quello dell’autore è un libro di domande, più che di risposte. Un libro di storie, di narrazioni, dedicato ai tanti cercatori di senso, a chi si interroga sulle grandi questioni: la vita, l’amore, la morte, il male, la sofferenza, la libertà, Dio, la creazione del mondo, l’aldilà. Le vie suggerite, le parole che risuonano nel testo, sono tratte dalla letteratura, dalla poesia, dai miti delle religioni, con un’attenzione speciale alla grande via della Bibbia. Non sono risposte, dunque, ma stimoli per chi si apre alla fede o vuole approfondirla; per chi il suo cammino lo vive solo o in un gruppo; per chi pensa alla fede come a un laboratorio sempre attivo.

Scrive l’autore: “C’è una tentazione che è caratteristica di parecchie persone religiose e non ha niente a che fare con il sesso o con i soldi. È la tentazione della buona risposta, il bisogno, apparentemente irrefrenabile, di dare subito a tutti la risposta corretta, di dimostrare di non avere incertezze, di dover arrivare per forza ai dogmi e al catechismo. Le persone, però, non hanno bisogno di ricevere delle risposte, ma di trovare delle risposte. Il problema, perciò, non è persuadere o convincere, ma aiutare a fare una scoperta, che è sempre un atto libero e molto intimo”.

Paoline Ufficio Stampa

Ufficio dedicato alla promozione delle produzioni editoriali Paoline presso gli organi di comunicazione e il grande pubblico, sia a livello nazionale che a livello locale, in collaborazione con le Librerie Paoline e altri enti.

Newsletter