#wow-Gesùseiqui!

Musica e fede – Catechisti parrocchiali

In questo periodo difficile e un po' strano della storia dell'umanità desideriamo comunicare una Bella Notizia: in Gesù, Dio si è reso visibile e incontrabile! Nel condividere la nostra condizione umana ha imparato a conoscere la bellezza della vita e ci ha insegnato a gustarla e a viverla pienamente... riflettiamo su questo assieme a don Matteo Zambuto e ai nostri ragazzi, con la rubrica "Musica e fede" del Dossier della rivista "Catechisti parrocchiali".

In questo periodo difficile della storia dell'umanità desideriamo comunicare una Bella Notizia: in Gesù, Dio si è reso visibile e incontrabile! Eppure il pensiero gnostico, secondo il quale la salvezza è esclusivamente una conoscenza spirituale, ha condizionato il cristianesimo lungo i secoli: più ti allontani dal corpo e più ti avvicini a Dio... Ma come si può conoscere Dio se si prescinde dagli aspetti umani di Gesù, dalla dimensione etico-affettiva, in cui l'umano e il divino stringono rapporti profondi? È in questa dimensione, connotata da legami concreti, forti e duraturi, che Gesù invita a seguirlo e a rimanere con lui; egli, nel condividere la nostra condizione umana, fuorché il peccato, ha imparato a conoscere la bellezza della vita e ci ha insegnato a gustarla e a viverla pienamente.
In questa prima fase, se non è possibile incontrarsi in presenza, anche tramite le piattaforme digitali, coinvolgete i ragazzi e mettetevi in ascolto delle loro idee, a partire dal video su YouTube «Roberto Vecchioni - A Dio» : credere significa aderire a una dottrina, oppure avere confidenza con una Persona che ti ama e con cui stai bene? [Zoom 1]
Ora avviamo il percorso musicale attraverso tre canzoni: Gesù di Renato Zero, Che fantastica storia è la vita di Antonello Venditti, Mani di Fabrizio Colombo.

Gesù: una bella notizia

Proponete ai ragazzi «Gesù - Renato Zero (Coronavirus)» da YouTube e sentite le loro prime impressioni, che vi consiglio di appuntare, perché su di esse dovrete fare leva per costruire e offrire opportune risposte. Può essere un buon inizio per capire chi è Gesù per loro e come si rende presente nella vita quotidiana. Aiutateli, poi, con alcune domande, dopo aver messo a disposizione il testo.

  • Dove la canzone, pubblicata nel 2016, sembra essere la fotografia di oggi?
  • Gesù è essenzialmente una preghiera: in quali versi mette in risalto che Gesù è la risposta alle attese più profonde dell’umanità?
  • «Fiumi ormai interdetti / Discariche laggiù / Ciò che credevi un orto è deserto che avanza»: che cosa vuole trasmettere questa percezione negativa del mondo? Può essere la descrizione di un mondo senza Dio? Si può essere felici senza Gesù?
  • «Aiutaci fratello un’altra volta puoi»: qui emerge il volto di un Dio con cui si può parlare, ma è questa l’idea che i ragazzi hanno di Gesù?
  • Perché molti ritengono che le sue parole non sono una Buona Notizia da condividere?

Che fantastica storia è la vita

L'epidemia ha complicato la vita togliendoci la libertà di muoverci e di relazionarci, e ha causato un allontanamento dalla fede: saranno capaci i nostri ragazzi di vincere la paura di ricominciare? Una società che stordisce con il mito delle prestazioni, del self made man (cioè dell'uomo che si è «fatto» da solo), della collezione dei like dentro la logica della competizione, del consumismo e dello stile predatorio, può garantire la loro felicità? Eppure, che fantastica storia è la vita!
Ascoltate su YouTube la canzone «Antonello Venditti - Che fantastica storia è la vita con testo» e aiutateli a ritrovare l'entusiasmo, la forza della speranza e della rinascita.

  • Individuate i quattro personaggi della canzone e provate a ricostruire con la fantasia la loro vita: che cos’è che li accomuna?
  • Perché Venditti colloca tra di loro la figura di Gesù? [Zoom 2]
  • «E quando penso che sia finita, / è proprio allora che comincia la salita»: perché la vita è fantastica proprio quando comincia la salita?
  • Gesù è uno di noi: oltre a essere Dio è profondamente uomo. In che modo la sua presenza può rendere fantastica la nostra vita?

È bello stare con te

Siamo arrivati alla fine di questa unità, che ci ha fatto riscoprire Gesù con il suo struggente desiderio di incontrarci e di stringere con noi legami forti e duraturi, ma attenzione:

  • che cosa rende straordinaria la sua figura di uomo?
  • Perché Gesù non può essere paragonato ai grandi personaggi della storia, come Buddha, Maometto, Ghandi, Mandela? Perché non ha detto: «Questa è la strada per arrivare al paradiso, alla salvezza», ma: «Io sono la via, la verità e la vita»; lui è la strada!
  • Questa è la vera domanda che dobbiamo porci: «È vero che Dio è entrato nella storia?». [Zoom 3]
  • Dio Padre mi dice in Gesù: «È bello stare con te», e ciò spiega il motivo della gioia che il Figlio prova nel Vangelo quando incontra le persone. «Maestro, dove abiti?», gli diciamo noi, «perché è bello stare con te»: ecco la fede! Credere in Gesù ci fa riscoprire la vita di ogni giorno come la strada che Dio percorre per incontrare ciascuno di noi.

Fate ascoltare «Mani» da YouTube e cantate insieme la gioia di avere incontrato Gesù: «Prendi queste nostre mani, fanne vita, fanne amore...». Stare con Gesù, condividere con i nostri amici la sua amicizia riempie il cuore di una gioia immensa e contagiosa!

Zoom

  1. Leggete il brano dell’incontro di Gesù con Matteo (Mt 9,9-13) e confrontatelo con quello del giovane ricco (Mc 10,21-22). Commentando l’incontro di Gesù con Matteo, Papa Francesco in un’omelia ha detto: «E quello sguardo l’ha coinvolto totalmente, gli ha cambiato la vita. Uno sguardo che ti porta a crescere, ad andare avanti, che ti incoraggia, perché ti vuole bene». Quali sono le differenze tra le due persone incontrate? Un unico sguardo, due risposte diverse: perché? Limitatevi a registrare il loro pensiero senza pretendere risposte «esatte» e suscitate in essi il desiderio di conoscere Gesù.
  2. Fedor Dostoevskij è arrivato a dire: «Non esiste niente di più bello, di più profondo, di più simpatico, di più ragionevole, di più virile e di più perfetto del Cristo! Se non ci fosse Cristo, ci smarriremmo del tutto» (Lettera a N.D. Fonvizina, 1854). Il non credente Friedrich Nietzsche ha detto che «Da Cristo in giù è solo pianura». Jean Jacques Rousseau ha affermato: «Gesù è al di sopra di tutti gli uomini mai esistiti». Gesù è il personaggio su cui si è parlato di più negli ultimi duemila anni di storia: perché continua a incantare miliardi di persone?
  3. Chi è Gesù per te? Ricordatevi che la comunità cristiana è nata dall’incontro con lui.

Catechisti parrocchiali

Novembre 2021

Gli itinerari su «mistagogia della vita», a partire dalle domande dei bambini, orientano a scoprirsi fratelli e sorelle, a vivere la fraternità e l’accoglienza reciproca, come figli di Dio Padre e in sintonia con Gesù, per realizzare il suo Regno di amore. In tale linea si pongono i sussidi e le rubriche formative. Il Dossier è su: #atuxtucongesù.


Condividi

3675-wow-gesuseiqui.html

Articoli correlati

Newsletter

Iscriviti alla newsletter per essere sempre aggiornato su iniziative e novità editoriali
Figlie di San Paolo © 2022 All Rights Reserved.
Powered by NOVA OPERA