Famiglia e parrocchia “porte della fede”

Occorre riflettere sul legame tra maternità, paternità e trasmissione della fede fin dai primi mesi di vita dei figli. La sfida di educare a credere, però, sembra oggi più difficile che in passato e costituisce uno "snodo" pastorale di primaria importanza per la Chiesa italiana.

Un'alleanza educativa

Tale snodo è stata accolto da molte equipes regionali, diocesane o parrocchiali, che hanno avviato riflessioni e sperimentazioni di pastorale integrata, con un'attenzione particolare ai percorsi di accompagnamento dei genitori che chiedono il battesimo per i propri bambini. L'attesa, la nascita, la crescita di un figlio, infatti, sono momenti speciali sia per la vita delle coppie che per quella della comunità, quindi costituiscono un tempo privilegiato per la catechesi e un motivo di coinvolgimento di vari soggetti ecclesiali. Questo aspetto è evidenziato anche negli Orientamenti pastorali CEI Educare alla vita buona del Vangelo:

Ingresso nella vita, ingresso nella fede

«Esiste un nesso stretto tra educare e generare: la relazione educativa s'innesta nell'atto generativo e nell'esperienza di essere figli. L'uomo non si dà la vita, ma la riceve. Allo stesso modo, il bambino impara a vivere guardando ai genitori e agli adulti. Si inizia da una relazione accogliente, in cui si è generati alla vita affettiva, relazionale e intellettuale. Il ruolo dei genitori e della famiglia incide anche sulla rappresentazione e sull'esperienza di Dio. Il loro compito di educare alla fede si inserisce nella capacità generativa della comunità cristiana, volto concreto della Chiesa madre. Pure in questo ambito, si tratta di avviare un processo che dal battesimo si sviluppi in un percorso di iniziazione che accompagni, nutra e porti a maturazione» (N. 27).

Consapevoli che queste sfide pastorali richiedono un'alleanza di forze e una sinergia di risorse, l'Ufficio Catechistico Nazionale e l'Ufficio della Pastorale Familiare della CEI hanno realizzato un fecondo cammino di collaborazione, attraverso percorsi di approfondimento, confronto di esperienze, itinerari comuni.

Accompagnare e formare

Anche le Paoline partecipano da vicino a questi cammini di alleanza educativa, offrendo il loro contributo di collaborazione, di supporto ai genitori, ai catechisti, agli operatori di pastorale, sia attraverso:

• gli itinerari post-battesimali proposti dalla rivista Catechisti parrocchiali, in collaborazione con l'Azione Cattolica
• le produzioni editoriali, tra le quali citiamo in particolare le collane: Catechesi, Iniziazione cristiana, Catechesi familiare, Sussidi per la catechesi, dove si trovano testi di formazione specifica e di supporto per catechisti, genitori, operatori di pastorale
• le produzioni musicali che aiutano i più piccoli a celebrare con la comunità parrocchiale i momenti forti di: Natale, Pasqua, Prima Comunione, Cresima...

In particolare, il testo di Remo Lupi illustra l'iniziazione cristiana come un cammino affascinante, perché costellato di tappe fondamentali di crescita umana e spirituale.

«Il battesimo, la cresima e l'eucaristia
sono i sacramenti dell'iniziazione cristiana,
perché pongono i fondamenti della vita di fede in Gesù.
Questi sacramenti ci inseriscono nella Chiesa, comunità di salvezza,
e ci fanno fare un cammino di crescita e di maturazione,
poiché ci rendono partecipi del mistero di Cristo.
Ancora meglio: ci conformano a Cristo
per agire e vivere come lui».

Da: Remo Lupi, Entrare nella famiglia di Dio. Battesimo, Cresima, Eucaristia. Paoline


Condividi

famiglia-e-parrocchia-porte-della-fede.html

Articoli correlati

Newsletter

Iscriviti alla newsletter per essere sempre aggiornato su iniziative e novità editoriali
Figlie di San Paolo © 2022 All Rights Reserved.
Powered by NOVA OPERA