Gesù, un bambino come me

Gesù è sempre con me! / 5

Si, davvero Gesù è stato un bambino come noi, anche a lui piaceva giocare, divertirsi... e farlo con i suoi genitori, Giuseppe e Maria e con i nonni, poi! Ecco la quinta tappa del percorso dedicato alla catechesi dei piccolini della rivista "Catechisti parrocchiali". Due le attività pratiche, di cui una,"cosruiamo il gioco dei birilli" spiegata passo dopo passo con un video-tutorial su YouTube.

Obiettivo. Favorire nei piccoli di 3-5 anni l'esperienza di Gesù, evidenziando che anche lui è stato un bambino come loro.
I catechisti o gli insegnanti possono adattare il percorso agli incontri di gruppo.

Introduzione

Dopo l'incontro con Gesù, nel ricordo del battesimo, ci chiediamo ora: «Chi è Gesù?». Lo pre-sentiamo ai piccoli di casa come un bambino normale, che amava giocare proprio come loro.

Condivisione in/con la famiglia

Canto: A Gesù che ama i bambini (L.M. Zappatore - D. Cologgi, Preghiere piccole, Paoline) - reperibile anche su Youtube e Spotify

In ascolto del Vangelo di Marco ((,27-39) 

Poi Gesù partì con i suoi discepoli verso i villaggi intorno a Cesarèa di Filippo, e per la strada interrogava i suoi discepoli dicendo: "La gente, chi dice che io sia?". Ed essi gli risposero: "Giovanni il Battista; altri dicono Elia e altri uno dei profeti". Ed egli domandava loro: "Ma voi, chi dite che io sia?". Pietro gli rispose: "Tu sei il Cristo". E ordinò loro severamente di non parlare di lui ad alcuno.
E cominciò a insegnare loro che il Figlio dell'uomo doveva soffrire molto ed essere rifiutato dagli anziani, dai capi dei sacerdoti e dagli scribi, venire ucciso e, dopo tre giorni, risorgere. Faceva questo discorso apertamente. Pietro lo prese in disparte e si mise a rimproverarlo. Ma egli, voltatosi e guardando i suoi discepoli, rimproverò Pietro e disse: "Va' dietro a me, Satana! Perché tu non pensi secondo Dio, ma secondo gli uomini".
Convocata la folla insieme ai suoi discepoli, disse loro: "Se qualcuno vuol venire dietro a me, rinneghi se stesso, prenda la sua croce e mi segua. Perché chi vuole salvare la propria vita, la perderà; ma chi perderà la propria vita per causa mia e del Vangelo, la salverà. Infatti quale vantaggio c'è che un uomo guadagni il mondo intero e perda la propria vita? Che cosa potrebbe dare un uomo in cambio della propria vita? Chi si vergognerà di me e delle mie parole davanti a questa generazione adultera e peccatrice, anche il Figlio dell'uomo si vergognerà di lui, quando verrà nella gloria del Padre suo con gli angeli santi".

Si presenta il brano e si riprende l'espressione: «Voi chi dite che io sia?» (Mc 8,29).

Si guarda, poi, insieme il video su YouTube: «Vangelo bambini: 24 domenica ordinario B 2018» (i primi 42"), di Mauro Manzoni. https://youtu.be/i3lzcZc5L4k 

Narrazione

Mamma. Gesù, quando è diventato adulto, ha fatto cose molto speciali e si è rivelato ai suoi discepoli come il Cristo, il Messia e Figlio di Dio, ma da bambino era proprio come te. Gli piaceva stare con i suoi genitori e con gli amici.

Papà. Era un bambino curioso e vivace, gli piaceva correre, giocare e divertirsi. A te piace molto giocare, vero? Ricordo che fin da piccolissimo ti piacevano i giochi... (i genitori raccon-tano: es. giochi che facevano rumore, oppure movimentati, ecc.).

Mamma. Ai tempi di Gesù non esistevano tutti questi giochi. I bambini passavano molto tempo all'aperto e giocavano a rincorrersi, a nascondino e con quello che trovavano: sassolini, legnetti, noci...

Papà. Non avevano nessuno dei giocattoli che hai tu, perché non li avevano ancora inventati. Però erano felici ugualmente perché stavano tutti insieme e, con la fantasia, creavano passatempi divertenti.

Mamma. Oggi, invece, ci sono molti bambini che non hanno giocattoli perché i genitori sono poveri e non hanno soldi per comprarli. Cerchiamo insieme qualche foto che ritrae questi bimbi, così capirai meglio.
Papà. Noi che abbiamo tanti giocattoli potremmo regalarne qualcuno. Che ne dici se ne scegliamo uno fra i tuoi da regalare? Sono sicuro che renderesti molto felice il bimbo che lo riceve.

Preghiera

Grazie, Gesù,
perché sono un bimbo fortunato.
Ho una famiglia che mi vuole bene,
una bella casa,
cose buone da mangiare
e tanti giochi.
Scusa se qualche volta
faccio i capricci,
cercherò di... (interventi spontanei).

Canto: Grazie Gesù (Gabriella Locuratolo, Caro Gesù, Paoline) 

 

scarica il PDF della catechesi

ATTIVITÀ

1. Album: Gesù è sempre con me

Sacra famigliaMamma. Oggi incolliamo sul nostro album una tua foto mentre giochi (in alternativa facciamo il disegno di un gioco che piace al bambino, da colorare) e il disegno di Gesù con Maria, Giuseppe e i nonni, Anna e Gioacchino.

Materiale: Foto del proprio figlio o disegno da colorare del suo gioco preferito, fotocopia ingrandita del disegno di Gesù bambino con la Sacra Famiglia, colori, colla.

scarica il disegno per le attività

2. Costruiamo un gioco

Papà. Ricordi che lavoro faceva Giuseppe il papà di Gesù? Era un falegname; Gesù, quindi, poteva usare gli avanzi di legno per giocare. Un gioco che facevano i bambini di un tempo era quello di mettere i pezzi di legno rettangolari uno vicino all'altro e, da una certa distanza, cercare di abbatterli colpendoli con un altro pezzo di legno o un sasso.

Mamma. Non ti ricorda il gioco dei birilli? Che ne dici: ne facciamo una versione nostra, usando i rotoli di carta igienica invece del legno?

Materiale: 10 rotoli interni della carta igienica, 5 fogli A4 di carta colorata (in alternativa creare cilindri con cartoncini colorati, o usare tempere e pennelli per colorarli), colla, forbici, pennarello, carta stagnola per fare la pallina.Per movimentare il gioco si possono disegnare, su foglietti, azioni da compiere (ad esempio: ballare, dare un bacio alla mamma...) e infilarli in alcuni birilli/rotoli. Il bambino dovrà compiere quell'azione se il birillo non cade.

Per la realizzazione: GUARDA IL VIDEO sul canale YouTube Paoline nella playlist «Gesù è sempre con me!»


Tutorial


Dall'articolo: Gesù, un bambino come me, di Nives Gribaudo - Paola Dutto, in Catechisti parrocchiali 5 febbraio 2021, Paoline

Catechisti parrocchiali 5, 2021

Catechisti parrocchiali n. 5
Febbraio 2021

Gli itinerari di «catechesi mistagogica», sulla scia di Marco, orientano ad accogliere lo Spirito Santo che, nell'unzione crismale del battesimo, ci configura a Gesù, così da vincere il male e attuare il bene. In tale linea si pongono: percorso di Quaresima, contributi su genitorialità, linguaggi e fraternità. Il tema del Dossier è: #senzacatene..

  acquista (in formato cartaceo o digitale)

 

Cd Preghiere piccole, paoline

Preghiere piccole
Canti-preghiere per i più piccoli

Riproponiamo in supporto CD questo progetto tutto dedicato ai più piccoli, con 23 canti-preghiera per i diversi momenti della giornata e varie occasioni. I testi brevi e semplici e le melodie pentatoniche (cioè con cinque note, escludendo i semitoni, secondo la pedagogia musicale di Zoltan Kodàly)...

 acquista


Condividi

gesu-un-bambino-come-me.html

Articoli correlati

Newsletter

Iscriviti alla newsletter per essere sempre aggiornato su iniziative e novità editoriali
Figlie di San Paolo © 2022 All Rights Reserved.
Powered by NOVA OPERA