Le Beatitudini. Una strada da percorrere con Gesù

In ogni beatitudine del Vangelo possiamo riconoscere i volti di uomini e donne che sono stati nostri compagni di viaggio. Ma quello che ci appare è soprattutto il volto di Gesù: il suo modo di vivere, le sue scelte, le sue azioni. Una proposta per i ragazzi accompagnata da alcune possibili attività da vivere in gruppo e personalmente.

La strada percorsa da GESÙ

La strada percorsa da Gesù è una strada...
di povertà vissuta con totale fiducia nel Padre, in una completa disponibilità verso tutti.
di mitezza e misericordia in un mondo che sembra premiare l'arroganza e l'esibizione della forza.
di purezza di cuore, di chi ha uno sguardo limpido e coglie subito, istintivamente, il bene e non il male, come in Zaccheo, come nella peccatrice...

La strada delle beatitudini, i santi l'hanno imboccata dietro a Gesù, sicuri di non sbagliarsi, anche se si trattava di affrontare sofferenze e ostacoli. Anche se hanno dovuto remare controcorrente e, agli occhi dei contemporanei, è sembrata talvolta una pazzia.

L'esistenza dei santi, talora molto semplice e modesta, ha lasciato un segno che rimane. Molto più dei personaggi vissuti alla ribalta, sotto i riflettori. Quel segno è la traccia profonda della santità. Senza fare chiasso, spesso nelle prove, essi han no fatto giungere qualcosa di prezioso: un gesto o una parola, destinati a rasserenare, a consolare, a sostenere.
• Come luce, che riesce a rischiarare la notte più buia.
• Come lievito capace di far fermentare una grande massa di pasta.

Drammatizzazione del Vangelo delle Beatitudini

Con i ragazzi si può drammatizzare il vangelo delle beatitudini.
Servono almeno 4 ragazzi ma possono essere anche di più- 1 chi legge la frase tratta dalle beatitudini- 2 chi fa la parte del ragazzo moderno - 3 chi fa la parte di Gesù - 4 chi legge la riflessione (testo tratto da Qumran)

1. Beati i poveri in spirito

Dal Vangelo: Beati i poveri in spirito, perché di essi è il regno dei cieli.
Ragazzo di oggi: Beato io che sono ricco, ho molti sodi sono sicuro di me e della mia grandezza.
GESÙ: io mi sono fatto piccolo per farmi uomo e sono diventato povero per arricchirvi.
Riflessione: Beati i ragazzi che non pensano solo ai soldi ma si spendono gratuitamente in nome di Dio. Lui li accoglie a braccia aperte nella sua famiglia.

2. Beati gli afflitti

Dal Vangelo: Beati gli afflitti, perché saranno consolati.
Ragazzo di oggi: beato io che sono sano e senza problemi.
GESÙ: io sono sensibile verso le sofferenze degli altri, soffro con loro e vengo perseguitato e ucciso.
Riflessione: Beati i ragazzi che si accorgono di chi soffre e donano sorrisi e mani calorose. Quando piangeranno Dio sarà con loro

3. Beati i miti

Dal Vangelo: Beati i miti, perché erediteranno la terra.
Ragazzo di oggi: beato io che essendo prepotente so farmi valere so emergere, vincere, trionfare
GESÙ: io sono mite ed umile di cuore, non sono violento sono buono e rispettoso nei confronti di tutti.
Riflessione: Beati i ragazzi teneri di cuore che non sono bulli e prepotenti. Loro sono forti agli occhi di Dio

 scarica il PDF del testo completo per la drammatizzazione

La strada da percorrere noi. Attività.

«Beati...», Gesù lo ripete ben otto volte, per farci comprendere «il segreto della felicità»!

Felicità è...
Felicità è... scoprirsi amati da Dio sempre e, soprattutto nei momenti difficili, è leggere la nostra storia all'interno della grande storia di amore di Dio con noi e per noi.
• Quanto sembra lontana da noi, a volte, la felicità! Eppure Gesù ci rivela che è sempre a portata di mano... in Dio!
• Alleniamoci con il gioco della felicità: fotocopia il calendario della settimana e, per ogni giorno, trova cosa sia la felicità per te alla luce delle beatitudini!

calendario felicita santi beatitudini


Condividi

le-beatitudini-una-strada-da-percorrere-con-gesu.html

Articoli correlati

Newsletter

Iscriviti alla newsletter per essere sempre aggiornato su iniziative e novità editoriali
Figlie di San Paolo © 2022 All Rights Reserved.
Powered by NOVA OPERA