Datti una regola

Attualità /5

La regola. Ostacolo o possibilità di crescita e di libertà? Gigi Cotichella, in questa quinta lettera ai figli pubblicata nel dossier interno alla rivista "Catechisti parrocchiali" di febbraio, parla dell'importanza delle regole per crescere nei valori essenziali della vita e raggiungere i propri sogni. Sogni che richiedono a volte sacrifici e impegno, ma se alla fine si realizzano...

Ancora una lettera. Ma non sulle regole (importanti), quanto sulla regola (fondamentale) di come essere liberi e felici.

Carissimo Simone,

ci sono parole che mi stupiscono per il loro doppio senso. Se io ti dico: «Datti una regola!», tu pensi immediatamente a smet¬tere ciò che stavi facendo o, almeno, a farlo con meno foga. Mentre oggi te lo propongo per ottenere l'effetto opposto!

Regola è una parola bellissima. Deriva da «reggere», cioè stendere, porre in modo dritto. La regola o il regolo era una specie di riga o di squadra per tracciare linee dritte. La regola ti regge, ti sorregge, ti governa. Le prime regole è giusto che te le diano gli altri. Ma arriva un momento in cui devi darti tu alcune regole. E le regole non si definiscono a caso, ma in vista di uno scopo.

Pensa ai campioni sportivi: i loro allenamenti sono pieni di regole da rispettare per poter realizzare i loro sogni. Sogni che richiedono sacrifici. Pochi mesi fa la campionessa mondiale di tuffi, Tania Cagnotto, ha annunciato che rinuncerà alla prossima Olimpiade (per lei la sesta) perché diventerà di nuovo mamma e non potrà sostenere gli impegni che un'Olimpiade richiede. Ha cambiato obiettivo e ha cambiato regola.

Questa è... la regola! Darsi una regola per alimentare il proprio impegno e la forza di determinazione. La regola non è un ostacolo, ma la possibilità di crescita e di libertà. E non vale solo per gli sportivi. Sai quanto sono appassionato alla vita dei santi! Ritengo che essi sono i campioni della vita. Si sono dati sempre alcune regole, scritte con la loro vita. Testi scritti da usare come ricariche per ripartire.

San Giovanni XXIII, per esempio, scriveva che i suoi impegni li avrebbe curati, al massimo, solo per oggi, perché domani era sicuro che non ce l'avreb¬be fatta. Quel «solo per oggi», però, se lo diceva ogni giorno! San Giovanni Bosco raccomandava di essere sempre allegri, perché il diavolo si spaventa della gente allegra...; da giovane si scriveva tutta una serie di regole da seguire, per costruire questa allegria così particolare.

Te lo ripeto: datti una regola, alla luce della quale vivere tutti gli impegni, così da migliorarti. E, quando dico tutti, non intendo tutti i possibili, ma intendo quelli che ti servono. Non devono essere tanti, anzi è meglio che siano pochi; ma una volta assunti occorre attuarli con costanza. D'altra parte, ogni buon allenamento è faticoso: vero? Tuttavia non temere: ogni fatica in allenamento è ripagata sul campo... e, in questo caso, nella vita!

Tuo papà

paoline logo liberi ci doniamo doss 20 21 Mi metto in gioco

• Scrivi una regola di vita in cinque punti su: il rapporto con te stesso, con gli altri, con Dio, con le cose, con il tempo. Per ogni dimensione individua un impegno che porterai avanti per un anno.
• Confrontati in gruppo: ognuno legge la sua regola agli altri e dà un consiglio su come attuarla.
• Si condivide in gruppo, anche in modalità online.

Dall'articolo: Datti una regola, di Gigi Cotichella, in "Ragazzi&Dintorni", dossier di Catechisti parrocchiali 5 - Febbraio 2021

 

Catechisti parrocchiali 5, 2021

Catechisti parrocchiali n. 5
Febbraio 2021

Gli itinerari di «catechesi mistagogica», sulla scia di Marco, orientano ad accogliere lo Spirito Santo che, nell'unzione crismale del battesimo, ci configura a Gesù, così da vincere il male e attuare il bene. In tale linea si pongono: percorso di Quaresima, contributi su genitorialità, linguaggi e fraternità. Il tema del Dossier è: #senzacatene..

  acquista (in formato cartaceo o digitale)


Condividi

datti-una-regola.html

Articoli correlati

Newsletter

Iscriviti alla newsletter per essere sempre aggiornato su iniziative e novità editoriali
Figlie di San Paolo © 2022 All Rights Reserved.
Powered by NOVA OPERA