Aladdin

Cineforum

Aladdin è un ragazzo poverissimo che campa di espedienti nella città di Agrabah. Durante un furtarello incontra la principessa Jasmine, cui è stato proibito di uscire dal palazzo reale, ma...

Il film

La storia è un remake del classico cartone animato della Disney, Aladdin, realizzato nel 1992, che ha avuto un grande successo di pubblico anche per le canzoni originali di Alan Menken e Tim Rice. Come il primo, anche Aladdin del regista Guy Ritchie trae ispirazione dai famosi racconti orientali de Le mille e una notte. La novella di Aladino e la lampada magica, nel corso degli anni ha sempre entusiasmato piccoli e grandi.
Aladdin, un giovane ladruncolo intraprendente e dal cuore nobile, vive nella terra desolata di Agrabah, in compagnia della sua adorata scimmietta Abu. Un giorno, nella mischia caotica del mercato, prende le difese della bella Jasmine, che scopre poi essere la principessa, figlia del Sultano. Tra i due nasce una simpatia e un legame forte. La ragazza, libera e coraggiosa, è in reazione con la legge del suo paese che le impone di sposare un principe, anche se non lo ama. Sono strategie politiche e lei sarà destinata a un ruolo marginale nella guida del regno. Aladdin sogna di evadere dalla povertà e dalla miseria della strada per sposare la meravigliosa Jasmine di cui si è innamorato perdutamente. Ma il Gran Visir Jafar gli affida l'incarico di recuperare una lampada, che possiede alcune facoltà prodigiose, nascosta nella Caverna delle Meraviglie. Aladdin troverà la lampada e, con essa, il genio che vive al suo interno e che gli concederà di esprimere tre desideri.

Per riflettere dopo aver visto il film

Aladdin, uno spettacolo appassionante e coinvolgente, prodotto dalla Disney e diretto dal regista Guy Ritchie, ripropone la famosa favola in una rielaborazione moderna, che lascia il cartone animato per scegliere attori e scenografie realistiche. I personaggi principali sono quelli di sempre e lottano per salvare il regno di Agrabah dalle minacce di un malvagio e crudele nemico. Tra gli interpreti c'è il veterano Will Smith nel ruolo del Genio della Lampada, insieme ai due giovani Mena Massoud e Naomi Scott. Il film è una bella avventura di amore e solidarietà, che coinvolge e colpisce il cuore degli spettatori: la storia del ladro gentiluomo Aladdin, ammaliato dalla bellissima principessa Jasmine. Il ragazzo non ha paura di schierarsi dalla parte del vecchio Sultano per difenderlo del malvagio Jafar che mira alla conquista del regno. Tutto è impreziosito da un rimando alla storia originale mantenuta intatta, dalle scene musicali affascinanti e suadenti, da una grafica ricca di effetti speciali moderni ma poco invasivi.

Una possibile lettura

Il tema centrale del film, e di tutta la storia di Aladdin, è la lotta tra il Bene e il Male presentata nel contesto flessibile di una fiaba. Un taglio narrativo ricco di suggestioni che prende spunto dalle novelle orientali de Le mille e una notte e poggia su un'attrattiva e un principio di fedeltà al testo. Nel racconto, che riflette l'epoca in cui viviamo, il confronto tra giustizia e prevaricazione è più che mai manifesto, svelato man mano che la narrazione si snoda e procede. Sono gli elementi finemente modificati di questo remake a dare ai personaggi una propria identità. È come se una sottile esegesi fluisse in filigrana insieme alla musica e alle immagini. Alla fine l'avventura non si chiude, tutto è lasciato alla fantasia dello spettatore. Le parole di Marwan Kenzari, che nel film interpreta Jafar il Gran Visir, offrono frammenti di riflessione: «Credo che nel caso di Aladdin non si tratti di volere di più, credo che volere di più sia un desiderio naturale, ma di come lo ottieni. Credo tu debba essere te stesso in modo autentico, rimanere fedele a chi sei, lavorare sodo e avere fiducia nel fatto che le persone ti ameranno, apprezzeranno e rispetteranno per come sei: è questo il viaggio di Aladdin. Jafar rappresenta invece cosa puoi diventare se fai la scelta opposta».

 

Titolo originale: Aladdin
Genere: Fantasy, Avventura, Live-Action
Regia: Guy Ritchie
Interpreti e ruoli: Will Smith (Il genio), Mena Massoud (Aladdin), Naomi Scott (Jasmine), Billy Magnussen (Il principe Anders), Marwan Kenzari (Jafar), Navid Negahban (Il sultano)
Nazionalità: USA
Distribuzione: Walt Disney Italia
Anno di uscita: 2019
Soggetto e Sceneggiatura: John August, Guy Ritchie, Vanessa Taylor, Ron Clements, Ted Elliot, John Musker, Terry Rossio
Fotografia: Alan Stewart
Musica: Alan Menken
Montaggio: James Herbert
Durata: 128'
Produzione: Walt Disney Pictures, Rideback, Marc Platt Productions
Valutazione del Centro Nazionale Valutazione film della Conferenza Episcopale Italiana: Consigliabile, Semplice
Tematiche: Donna, Potere
Note:
- Produttori Esecutivi: Marc Platt, Jonathan Eirich e Kevin De La Noy
- Rivisitazione in chiave Live Action del celebre classico d'animazione Disney del 1992
- Voci della versione italiana: Gigi Proietti (Sultano di Agrabah)


Condividi

aladdin.html

Articoli correlati

Newsletter

Iscriviti alla newsletter per essere sempre aggiornato su iniziative e novità editoriali
Figlie di San Paolo © 2022 All Rights Reserved.
Powered by NOVA OPERA