Il mio amico Nanuk

Il mio amico Nanuk è un'avventura emozionante ambientata nelle sconfinate ma ostili terre dell'Artico canadese. Protagonisti della storia sono Luke, un ragazzo di 14 anni e Nanuk, un cucciolo di orso polare. Quando il giovane Luke, che vive con la madre ricercatrice e la sorella Abby, scopre che il piccolo cucciolo di orso è stato separato dalla madre, farà il possibile per ricongiungerli.

Il Film

Lo aiuterà nel difficile compito Muktuk, guida Inuit, che conosce molto bene il territorio e i suoi pericoli. Nel viaggio rischioso per il nord, una forte tempesta e la caduta di enormi blocchi di ghiacci, dividono Muktuk da Luke e Nanuk. Senza l'aiuto dell'amico, in balia delle avversità, i due dovranno contare solo sulle loro forze per difendersi da branchi di orsi polari, enormi iceberg e pericolose tormente di neve. Portando a termine la sua impresa, Luke imparerà a proteggere se stesso e il cucciolo dalla paura e dalle avversità.

Per riflettere dopo aver visto il film

Il mio amico Nanuk ci racconta una storia avventurosa, ma anche commovente, che trova il suo habitat naturale nella cornice spettacolare del mondo artico con gli orsi, le balene bianche, i leoni marini e sterminati voli di uccelli. Tutto nasce da un soggetto tratto del romanzo omonimo di Brando Quilici, figlio di Folco, che è anche il regista delle meravigliose riprese girate sui ghiacci del circolo polare, tra la Baia di Hudson, l'Isola di Baffin, e le isole di Svalbard. Il film racconta l'irresistibile e classica vicenda di amicizia tra un ragazzo e un animale. Un legame molto forte quello che unisce il giovane e il piccolo cucciolo d'orso bianco che li porta ad affrontare molte difficoltà dovute alla diversità di appartenere a due specie di mammiferi differenti, al territorio impervio, alle tempeste di neve. Nanuk, che in lingua inuit significa orso vagabondo, vive in perfetta armonia con il mondo che lo circonda e cresce fortificando la sua natura di predatore; Luke, invece, diventa maturo mentre si impegna a nutrirlo e renderlo felice, riconducendolo alla madre. Il piccolo orso lo accompagnerà nel suo cammino di maturazione ispirato alla poesia Se di Rudyard Kipling, una poesia senza età che offre mille spunti per migliorarsi.

Una possibile lettura

"Questa è la storia di una grande amicizia", così esordisce la voce fuori campo di Luke nel film che narra il suo particolare rapporto di affetto e di complicità con l'orso. Molti sono i temi trattati in questa storia per bambini, e non solo, raccontata in modo semplice e lineare. Il viaggio di iniziazione dei due amici ci porta a scoprire il mondo meraviglioso dell'Artico abitato dal popolo eschimese, gentile e saggio. I due registi elaborano una sorta di inno rivolto a questo popolo e agli spazi sterminati e bellissimi di questa terra. Il mio amico Nanuk è una fiaba ambientalista che mostra l'amore e il rispetto per la natura, ma è anche una parabola sulle nuove generazioni che devono affrontare il mondo, uscendo dallo spazio protetto della famiglia, e sui genitori chiamati a dare fiducia ai propri figli. Questo messaggio non contrasta con i principi educativi impartiti dalla madre di Luke, il quale farà di tutto per riportare Nanuk da mamma orsa, riconoscendo che solo lei può insegnare al suo cucciolo tutto quello che gli servirà per vivere. Il film è una storia di crescita umana che porta lo spettatore a capire che sono le difficoltà, gli smarrimenti e la forza di superarli che aiutano a diventare grande.

Titolo originale: Midnight Sun
Genere: Avventura
Regia: Roger Spottiswoode, Brando Quilici
Interpreti: Dakota Goyo, Goran Visnjic, Bridget Moynahan, Peter MacNeill, Kendra Leigh Timmins, Linda Kash, Michelle Thrush, Imajyn Cardinal
Distribuzione: Medusa
Anno di uscita: 2014
Origine: Canada, Italia (2014)
Soggetto: Tratto dal libro omonimo di Brando Quilici
Sceneggiatura: Bart Gavigan, Hugh Hudson
Fotografia: Peter Wunstorf
Musiche: Lawrence Shragge
Montaggio: Pia Di Ciaula
Durata: 98'
Produzione: Hyde Park Entertainment, Imagenation Abu Dhabi FZ, Media Max Productions
Tematiche: Famiglia - genitori figli; Amicizia; Solidarietà; Rispetto della natura; Ecologia;
Note:

- Film riconosciuto di interesse culturale con contributo del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo Direzione Generale per il Cinema; realizzato con la partecipazione di Telefilm Canada Northern Ontario Heritage Fund Corporation Manitoba Film & Music Shaw Rocket Fund Ontario Media Development Corporation.
- Evento speciale alla IX edizione della sezione autonoma e parallela "Alice nella città" (in collaborazione con il Festival Internazionale del Film di Roma).


Condividi

il-mio-amico-nanuk.html

Articoli correlati

Newsletter

Iscriviti alla newsletter per essere sempre aggiornato su iniziative e novità editoriali
Figlie di San Paolo © 2022 All Rights Reserved.
Powered by NOVA OPERA