Sempre e ogni volta

Attualità /6

Perdonare è posssibile? È possibile, sì, ma certo non facile... Sull'esercizio del perdono, seguendo l'esempio di uomini e donne che hanno segnato la storia come Nelson Mandela, Francesco d'Assisi, Teresa di Calcutta, il Mahatma Gandhi, è basata questa sesta lettera di Gigi Cotichella ai figli, pubblicata nel dossier interno alla rivista "Catechisti parrocchiali" di marzo 2021.

Questa mia lettera è sul perdono, un ingrediente fondamentale per una vita bella e realizzata.

Carissimo Simone,

continuo a stupirmi di quanto ti piacciano le storie, di come rimani in cantato davanti a un bel film o di come divori un bel libro. Mi stupisco perché mi ci rivedo tanto. Quello che mi meraviglia è la tua capacità di interrogarti, di chiedere perché quelle persone facciano quelle determinate azioni e, soprattutto, la più ricorrente: «Ma è una storia vera?». Più cresci, più questa domanda cresce con te. Forse perché si ha bisogno di testimoni, di prove concrete per vedere che è possibile...

Le storie, però, a volte ci illudono di poter compiere determinati gesti all'improvviso, senza il necessario allenamento. Così ieri, quando abbiamo visto lo speciale sulle persone che hanno saputo perdonare, tu mi hai chiesto: «Ma come hanno fatto?». Subito ti ho risposto: «Non lo so». Poi, oggi, ti ho visto litigare per l'ennesima volta con tua sorella e ho capito che il perdono non è una realtà di «una volta ogni tanto»; per poter perdonare i grandi errori commessi da altri, bisogna imparare a perdonare sempre e perdonare ogni volta.

Come si fa? Devi scoprirlo tu. Pensa che su internet ci sono siti che spiegano come puoi perdonare in 18 mosse! Ma è, comunque, faticoso e, se non pensi che ne valga la pena, mollerai. Per cui vorrei offrirti alcune motivazioni. Do la parola a persone importanti che hanno scritto sul perdono per scoprire che il perdono serve prima a noi e, poi, a chi perdoniamo.

• Il perdono non cambia il passato, ma di certo amplia il futuro (Paul Bausa).
Il perdono è per chi cerca di riparare al male che ha fatto (Giorgio Faletti).
Il perdono è una forza che risuscita a vita nuova e infonde il coraggio per guardare al futuro con speranza (Papa Francesco).
Il perdono è una caratteristica del forte (Mahatma Gandhi).
Il perdono libera l'anima e cancella la paura (Nelson Mandela).
È nel perdonare, che noi siamo perdonati (Francesco d'Assisi).
Se vogliamo veramente amare, dobbiamo imparare a perdonare (Madre Teresa di Calcutta).

Quando perdoni, lo fai perché vuoi ampliare il tuo futuro, riparare il male che hai fatto, vuoi essere forte e sconfiggere la paura, vuoi amare. Scegli la frase che ti piace di più e ripetila quando ti sarà difficile perdonare. Se qualche volta dovessi cadere nella trappola del non perdonare..., beh considera che è solo un errore. Perdonati e ricomincia. Si impara a perdonare, perdonando ogni volta... Puoi riprovare, quindi, ogni volta che capita l'occasione.

Tuo papà

paoline logo liberi ci doniamo doss 20 21 Mi metto in gioco

Scegli fra le citazioni date – o anche da altre trovate su internet – quella che ti piace di più.
Confrontati in gruppo: ognuno legge la sua citazione. Dopo il confronto provate, a piccoli gruppi, a costruire nuove citazioni che diano la vostra idea di perdono.
Condividete l'approfondimento e la comunicazione in gruppo, anche in modalità online.

Dall'articolo: Sempre e ogni volta, di Gigi Cotichella, in "Ragazzi&Dintorni", dossier di Catechisti parrocchiali 6 - Marzo 2021

paoline catechisti parrocchiali 6 marzo 2021 rivista p

Catechisti parrocchiali n. 6
Marzo 2021

Gli itinerari di «catechesi mistagogica», sulla scia di Marco, Immettono nel dinamismo di grazia, il cui simbolo è «la veste bianca»; essa indica il rivestirsi di Cristo per vivere atteggiamenti e comportamenti di tenerezza, bontà, umiltà... In tale linea si pongono i sussidi, il cammino verso la Pasqua e i contributi formativi. Dossier è su: #70volte7.

  acquista (in formato cartaceo o digitale)


Condividi

sempre-e-ogni-volta.html

Articoli correlati

Newsletter

Iscriviti alla newsletter per essere sempre aggiornato su iniziative e novità editoriali
Figlie di San Paolo © 2022 All Rights Reserved.
Powered by NOVA OPERA