Vieni e vedi

Settimana della Comunicazione 2021

Il "vieni e vedi" è il metodo più semplice per conoscere una realtà. È la verifica più onesta di ogni annuncio, perché per conoscere bisogna incontrare, permettere che colui che ho di fronte mi parli, lasciare che la sua testimonianza mi raggiunga (papa Francesco).

Sono molte le sollecitazioni contenute nel Messaggio di papa Francesco per la 55a Giornata Mondiale delle Comunicazioni Sociali, dal tema: «"Vieni e vedi" (Gv 1,46). Comunicare incontrando le persone come e dove sono». In particolare il Papa sottolinea:

  • la forza attrattiva di quel "vieni e vedi" di Gesù, che non si limita a una semplice informazione data quasi con distacco e disinteresse verso il destinatario, ma esprime la condivisione di una proposta che spinge a una comprensione dell'altro nella sua originalità;
  • la significatività dell'incontro con "le persone come e dove sono", che rende promotori di una comunicazione che non giudica (come) e che sa rispettare il percorso di ciascuno senza pretendere che sia diverso (dove).
  • la responsabilità che ciascuno ha nella comunicazione che fa, nelle informazioni che dà, nel controllo che esercita sulle notizie false. Tutti, infatti, siamo chiamati a essere testimoni della verità: ad andare, vedere e condividere.

In quest'anno, particolare e inedito, in cui i confini tra le persone sono stati ampliati per la pandemia e, al tempo stesso, ridotti grazie alla tecnologia, siamo chiamati a nuove forme di prossimità; a costruire una cultura dell'incontro anche negli spazi online.
Il web è uno strumento formidabile, che ci responsabilizza tutti come utenti e come fruitori. Le espressioni social sono tanti occhi in più aperti sul mondo, che ci danno la possibilità di raccontare ciò che vediamo, che moltiplicano la capacità di condividere testimonianze. Preziose opportunità che non esimono comunque dal vigilare sul senso di responsabilità e sulla costante capacità di discernimento tanto nel ricevere contenuti quanto nel diffonderli.

La Settimana della Comunicazione 2021 (9-16 maggio)

Nel suo messaggio, papa Francesco invita alla responsabilità, al discernimento, a una comunicazione che si faccia incontro; a una informazione che «intercetti la verità delle cose e la vita concreta delle persone». Paoline e Paolini anche quest'anno aderiscono con gratitudine a questo invito, offrendo – nei sette giorni precedenti la Giornata Mondiale delle Comunicazioni Sociali – degli spunti di riflessione attraverso una serie di interviste (on line sui canali social) a persone, rappresentative di vari ambiti e professioni. Tra queste segnaliamo:

Adriana Valerio, teologa e storica (venerdì 2 maggio);
Laura Cappellazzo, educatrice e autrice (giovedì 6 maggio);
Luca Peyron, sacerdote della diocesi di Torino (venerdì 7 maggio);
Michelle Hunziker, conduttrice e attrice (domenica 9 maggio);
Paolo Borrometi, giornalista (lunedì 11 maggio);

- Per saperne di più visita il sito: settimanadellacomunicazione.it 

Il Festival della Comunicazione da Molfetta a Rieti (1-16 maggio)

L'edizione 2021 del Festival della Comunicazione si svolgerà ancora una volta online, e sarà una sorta di ponte tra la Diocesi di Molfetta, protagonista dello scorso anno, e quella di Rieti, che ospiterà in presenza l'evento nel 2022.
In un tempo in cui la Chiesa è sempre più chiamata a essere "in uscita", lo sforzo è quello di essere presenti con ogni mezzo disponibile nelle strade e piazze (reali e virtuali), per raccontare la bellezza di essere cristiani, offrendo voce a chi ne ha meno, registrando storie positive, contribuendo alla costruzione di un clima di verità e di fiducia.

Per avere tutti gli eventi della Settimana della Comunicazione e del Festival della Comunicazione a portata di clik: clikka QUI.


Condividi

Blog

vieni-e-vedi-2.html

Articoli correlati

Newsletter

Iscriviti alla newsletter per essere sempre aggiornato su iniziative e novità editoriali
Figlie di San Paolo © 2022 All Rights Reserved.
Powered by NOVA OPERA