La fidanzata-sposa nel Nuovo Testamento

Simboli biblici

Il simbolo sponsale che descrive l'Alleanza tra Dio e il popolo, nel Nuovo Testamento assume significati nuovi. Lo sposo non è più il Signore Dio, che ha tratto il suo popolo fuori dall'Egitto per vivere in comunione con lui, ma il Messia e le nozze sono escatologiche perché avvengono alla fine della storia, quando il male sarà definitivamente sconfitto.

Questo simbolo è sviluppato in modo particolare nel quarto Vangelo e nell'Apocalisse. La sua presenza appare già nelle lettere paoline e anche nei Vangeli Sinottici. Gesù, ai discepoli del Battista che gli domandano come mai i suoi discepoli non digiunano, risponde che il digiuno non ha senso mentre lo sposo è presente (Mc 2,19-20b; Mt 9,14 -15; 22,2; 25.1-13; Lc 5,33-35). Lo sposo è lui perché è il Messia e, grazie alla sua incarnazione, celebra le nozze con la comunità dei credenti in lui. Egli è lo sposo della Chiesa, comunità messianica, rappresentata da sua Madre e dai discepoli, alla quale dona il vino buono, segno dell'Alleanza nuova nel suo sangue (cfr. Gv 2, 1-12). Gesù, Messia atteso, realizza l'oracolo del profeta Osea che aveva promesso per il suo popolo un fidanzamento eterno e una comunione piena (2,21-22).

Il legame tra fidanzamento e nozze scandisce l'Apocalisse, dove la comunità cristiana - e in essa ogni suo membro - appartiene già al suo Signore ma finché vive nel tempo è come la fidanzata che si adopera con tutte le sue forze per celebrare le nozze. Le realizza collaborando con il Signore, Agnello morto e risorto, vivo e presente in mezzo ad essa, nella distruzione del male che affligge la storia.
La collaborazione appassionata e attiva al trionfo di Cristo, regala alla comunità-fidanzata l'abito nuziale della sposa. Il tessuto di lino splendente e puro dell'abito sponsale manifesta l'identità della sposa ed è simbolo degli atti di giustizia dei santi (cfr. Ap 19,8-9), cioè, dei comportamenti fedeli al Signore. Il legame fidanzata-sposa, così presente nel libro che chiude la Bibbia, qualifica il tempo presente (il già) come fidanzamento che conduce alle nozze escatologiche (non ancora) quando l'appartenenza tra Cristo e la comunità dei credenti sarà perfetta e definitiva.

Il simbolo della fidanzata che vuole essere sposa è originale, nuovo e ardito, ed esprime con grande profondità l'impegno storico di tutti i cristiani, nella loro singolarità, al trionfo di Cristo. La fidanzata che diviene sposa è, di fatto, una città, la Gerusalemme nuova che, dopo aver attraversato le fatiche della storia, appartiene totalmente al suo Signore e vive la certezza gioiosa che non vi sarà più la morte né lutto né lamenti (Ap 21,1-4; 22,3-5). Come città fidanzata-sposa, questa è contrapposta alla città-prostituta che minaccia l'avvento del Regno di Cristo (Ap 19-22).

 

Da sapere

  • Le lettere paoline presentano le nozze cristiane nell'ottica biblica dell'Alleanza e soprattutto nel simbolo dell'amore sponsale di Gesù per la Chiesa che ama a prezzo della sua vita. Il marito che ama la moglie la ama come Gesù ha amato la sua Chiesa e, nella sua donna, ama il proprio corpo perché essa costituisce con lui una unità vitale (cfr. Ef 5,21-33). L'apostolo inoltre è il primo autore del NT che interpreta il simbolo sponsale in ottica cristologica ecclesiale: la fidanzata e la sposa è la comunità cristiana, il fidanzato e lo sposo è Cristo (cfr. 2 Cor 11, 2-3).

Per approfondire la Parola la redazione consiglia

Collana "I libri biblici"

Collana: I libri Biblici

Commento a tutti i libri della "Bibbia – Nuovo Testamento" e "Bibbia -  Primo Testamento" che si caratterizza per il rigoroso metodo scientifico, attento alla dimensione storica, letteraria, estetica e teologica del testo.
La collana presenta una nuova traduzione condotta sui testi originali dagli autori e dalle autrici.

 


Condividi

Blog

la-fidanzata-sposa-nel-nuovo-testamento.html

Articoli correlati

Newsletter

Iscriviti alla newsletter per essere sempre aggiornato su iniziative e novità editoriali
Figlie di San Paolo © 2022 All Rights Reserved.
Powered by NOVA OPERA