La Stella

Simboli Biblici

Il simbolo biblico della stella nell'Antico Testamento si trova, in particolare, nel libro dei Numeri, nell'episodio dell'asina parlante di Balaam. Costui per ordine di Balak, re di Moab, nemico del popolo d'Israele, doveva maledire il popolo d'Israele giunto alle soglie della terra promessa. 

Il re Balak intima a Balaam; «Vieni, e maledici questo popolo, perché è troppo potente per me; forse così riusciremo a sconfiggerlo e potrò scacciarlo dal paese; so infatti che chi tu benedici e benedetto e chi tu maledici e maledetto» (Nm 22,6).

Balaam, dopo alcune resistenze, cede e s'incammina per pronunciare la maledizione su Israele. Ma l'angelo del Signore si pone sulla strada per ostacolarlo (cfr.Nm 22,22). Egli non lo vede, ma lo vede la sua asina: «L'angelo del Signore stava ritto sulla strada con la spada sguainata in mano e deviò dalla strada e cominciò ad andare per i campi». Balaam percuote l'asina per rimetterla sulla strada, ma essa nonostante le percosse si accovaccia sotto di lui e si mette a parlare: «Non sono io la tua asina sulla quale hai sempre cavalcato fino ad oggi? Sono forse abituata ad agire così?» (22,30). Balaam comprende che Dio stesso è contro di lui e l'asina obbedisce a Dio. Da mago, grazie alla sua asina che scorge i segni di Dio, diviene profeta e pronuncia una lunga benedizione sul futuro del popolo di Dio: «Io lo vedo, ma non ora,io lo contemplo, ma non da vicino:una stella spunta da Giacobbe e uno scettro sorge da Israele» (cfr. Nm 24,17-18). La stella che Balaam vede spuntare da Giacobbe, fa riferimento a Davide che diverrà re d'Israele, sottomettendo i popoli di Moab e di Edom.

Nel Nuovo Testamento, gli evangelisti Luca e Matteo, comprendono che quella stella riguarda Gesù, il vero Messia, re di pace. Luca afferma che «Sarà grande e verrà chiamato Figlio dell'Altissimo; il Signore Dio gli darà il trono di Davide suo padre e regnerà per sempre sulla casa di Giacobbe e il suo regno non avrà fine» (Lc 1,32). L'evangelista Matteo associa la stella che guida i magi alla regalità di Gesù. La stella guidò i magi dall'Oriente verso Gerusalemme per adorare il re dei Giudei. Al re Erode dicono: «Abbiamo visto spuntare la sua stella e siamo venuti ad adorarlo» (Mt 2,2-11). Quando Erode li invia verso Betlemme ecco che «La stella, che avevano visto spuntare, li precedeva, finché giunse e si fermò sopra il luogo dove si trovava il bambino. Al vedere la stella, provarono una gioia grandissima». La stella che guida a Gesù è Gesù stesso.

Nell'Apocalisse Gesù risorto si autodefinisce stella, ma con la qualità nuova della risurrezione: «Io, Gesù, ho mandato il mio angelo per testimoniare a voi queste cose riguardo alle Chiese. Io sono la radice e la stirpe di Davide, la stella radiosa del mattino» (Ap 22,16). Gesù, discendente di Davide, vero re, è la stella radiosa del mattino, la più brillante che precede l'alba del giorno di Dio. Come la prima stella del firmamento accende la luce del giorno così Gesù, con la sua risurrezione, ha acceso già il giorno che non avrà mai fine.

 

Da sapere

  • La profezia di Balaam (Nm 24,2-7.15-17b) è uno dei testi proposti dalla liturgia cattolica dell'Avvento per il lunedì della terza settimana, Anno B.
  • La seconda lettera di Pietro parla di Gesù risorto come della stella del mattino: «E abbiamo anche, solidissima, la parola dei profeti, alla quale fate bene a volgere l'attenzione come a lampada che brilla in un luogo oscuro, finché non spunti il giorno e non sorga nei vostri cuori la stella del mattino» (2Pt 1,19.)

Per approfondire, la Redazione web consiglia:

9788831543453 p

Numeri 1,1-10,10
Nuova versione, introduzione, commento

Il Dio presente nella tenda è il cuore di Nm 1,1 - 10,10, fonte di sicurezza per Israele, chiamato a essere una comunità santa. Vivere in santità attorno al santuario della Gerusalemme del postesilio è vivere un'amicizia con Dio.

acquista


Condividi

Blog

la-stella.html

Articoli correlati

Newsletter

Iscriviti alla newsletter per essere sempre aggiornato su iniziative e novità editoriali
Figlie di San Paolo © 2022 All Rights Reserved.
Powered by NOVA OPERA