Facciamo rifiorire la vita - Festa di accoglienza

Inizio dell'anno catechistico

Inizia un nuovo anno catechistico, in presenza, con tutte le precauzioni del caso... e c'è tanta voglia di ricominciare a vivere, di tornare alla normalità, di rifiorire... e allora "Facciamo rifiorire la vita" assieme ai nostri ragazzi e ai loro genitori con questa celebrazione e con i giochi da organizzare per questa festa di accoglienza proposta da Matteo Zorzanello sulla rivista "Catechisti parrocchiali".

Predisporre il cartellone con il disegno ingrandito al centro della sala; i cartoncini a forma di semi, sufficienti per tutti; le foto dei ragazzi.
[Il cartellone e i semi in formato pdf sono disponibili per il download a fondo pagina]

Canto: Laudato si' (D. Olioso, in Incontriamo Gesù, Paoline)


Parroco.
Nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo.
Tutti. Amen.
P. Il Signore sia con voi.
T. E con il tuo spirito.

P. Benvenuti a tutti voi, bambini, ragazzi, genitori, catechisti e animatori! Con questo incontro/festa iniziamo il nuovo anno pastorale, predisponendoci a vivere i percorsi di catechesi insieme. Dopo il tempo della pandemia, ci auguriamo di riprendere il cammino, stando un po' più vicini, non solo a livello fisico, ma anche affettivo e spirituale. Sentiamo il desiderio di incontrarci, di condividere... Non si tratta di tornare a fare tutto come prima, ma di imparare dalle esperienze vissute, per lasciare ciò che è inutile, e scegliere ciò che è essenziale e genera vita.
Il seme, che contiene la forza e il mistero della vita, ci motiva in questa festa. Dal seme nascono alberi, fiori e frutti, e la vita esplode. Apriamoci alla scoperta e all'accoglienza della vita, di Dio, di Gesù, per donare vita, gioia, amore agli altri. Il seme della novità di Dio trovi spazio nei nostri cuori!

Preghiamo
Aiutaci, Padre di bontà, ad essere seme, che fa germogliare amore e nuova vita in ogni situazione, e ad attuare scelte di generosità e di aiuto agli altri, sull'esempio di Gesù che ci ha amato fino a dare la vita per noi. Per Cristo, nostro Signore.
T. Amen.

1. GESTO/PRESENTAZIONE
I bambini e i ragazzi ricevono i cartoncini dei semi. Ciascuno lo personalizza, scrivendo il suo nome con la frase: «In... (nome) fiorisce la vita»; vi incolla la propria foto, oppure disegna se stesso. Ogni ragazzo è chiamato, poi, a presentarsi e ad affiggere «il proprio seme» sul cartellone.

Ascoltiamo la Parola di Gesù

Canto: Alleluia

Dal Vangelo secondo Marco (4, 26-32)
Gesù diceva: «Così è il regno di Dio: come un uomo che getta il seme sul terreno; dorma o vegli, di notte o di giorno, il seme germoglia e cresce. Come, egli stesso non lo sa...».

Catechista. Il seme che germoglia è segno di novità di vita. Anche Dio, nella sua infinita creatività, fa nascere ogni giorno cose nuove e stupende. È quanto ci comunica tramite il profeta Isaia: «Non ricordate più le cose passate, non pensate più alle cose antiche! Ecco, io faccio una cosa nuova: proprio ora germoglia, non ve ne accorgete?» (43,18-19). Accogliamo il seme della parola di Dio, per assumere lo stile di Dio e far fiorire il suo regno: regno di fraternità, giustizia e pace.

... (continua)

>> Sfoglia e/o scarica la celebrazione completa qui sotto (download a fondo pagina).

Festa di accoglienza - Facciamo rifiorire la vita, di Matteo Zorzanello, in Sussidi liturgici e pastorali, Catechisti parrocchiali n.1 - settembre/ottobre 2021, Paoline.

Giochi: i semi di bene

1. LE ANFORE DEL DONO

Perché il seme porti frutto è necessaria la terra, dove crescere, e l'acqua perché si sviluppi la vita.
Obiettivo. Procurare l'acqua per dare linfa al seme del bene, cioè per individuare le attitudini che ci fanno crescere in novità di vita.
Descrizione. I bambini sono sparsi per il campo a coppie, tenendosi «a braccetto» (sottobraccio). Una coppia inizia il gioco: uno «prende» e l'altro «scappa». Il bambino che scappa può «salvarsi» attaccandosi a uno dei componenti di un'altra coppia, ferma nel campo di gioco; chi, però, è attaccato dall'altra parte si stacca e deve scappare, evitando chi «prende».
Quando il ragazzo che «prende» tocca colui che scappa, il gioco si interrompe: chi è stato preso deve dire un'attitudine indispensabile per far crescere il seme della vita (pregare di più, impegnarsi a scuola, perdonare chi offende, ecc.).
L'animatore annota e fa ricominciare il gioco. Si sceglie una nuova coppia: uno «prende» e l'altro «scappa», e inizia la seconda manche. Il gioco termina quando si è raccolta una sufficiente scorta di acqua di «vita nuova». Terminato il gioco l'animatore legge gli elementi emersi e li scrive su un cartellone: saranno gli impegni del gruppo per il cammino dell'anno.

2. IL NEGOZIO DELLE BUONE AZIONI

I ragazzi hanno bisogno di ricevere buoni esempi dalle persone vicine.
Obiettivo. Formulare azioni e attenzioni di bontà da vivere nelle proprie realtà, assieme agli altri.
Descrizione. Ogni squadra si dispone alle estremità della sala. Al via il primo giocatore raggiunge l'animatore del gioco, che ha diversi fogli, su ognuno di essi è scritta una lettera dell'alfabeto. Un ragazzo di ogni squadra corre, a turno, fino all'animatore e prende un solo foglio per volta.
Distribuiti tutti i fogli, l'animatore propone una tipica situazione di vita dei ragazzi, ad es.: a scuola! in famiglia! alla catechesi! ecc. Ogni gruppo ha a disposizione due minuti per dire parole relative a buone azioni, che si possono attuare nella situazione di vita annunciata: parole che iniziano con una delle lettere che hanno raccolto. L'animatore riunisce, poi, le risposte. Vince il gruppo che individua il maggior numero di parole!

paoline catechisti parrocchiali 1 settembre ottobre 2021 rivista p

Catechisti parrocchiali n. 1
Settembre/ottobre 2021

Gli itinerari su «mistagogia della vita», a partire dalle domande dei bambini, orientano allo stupore di fronte a Dio creatore di ogni realtà (Genesi) e a celebrare la sua presenza in loro e nel mondo, in sintonia con Gesù, che invita alla lode del Padre. In tale linea si pongono i sussidi e le rubriche formative. Il Dossier affronta il tema: #diosìdiono.

 acquista (in formato cartaceo o digitale)


Condividi

facciamo-rifiorire-la-vita-festa-di-accoglienza.html

Articoli correlati

Newsletter

Iscriviti alla newsletter per essere sempre aggiornato su iniziative e novità editoriali
Figlie di San Paolo © 2022 All Rights Reserved.
Powered by NOVA OPERA