Nutrirsi di cultura

Le Paoline e l’EXPO di Milano

"Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita" è il tema che guida l'Expo, (Milano, 1 maggio-31 ottobre 2015) e che sollecita una riflessione comune sulla salvaguardia del diritto al cibo per la popolazione mondiale. Anche gli editori, tra cui le Paoline, offrono il loro contributo di pensiero attraverso pubblicazioni mirate.

Grazie all'EXPO 2015 il capoluogo lombardo rappresenta una vetrina mondiale in cui verranno mostrate le soluzioni che i diversi Paesi hanno messo in atto (o metteranno in atto nei prossimi anni) per riuscire a garantire cibo sano e sufficiente agli uomini e alle donne del nostro tempo, in gran parte privati di questa possibilità da una serie di con-cause: calamità naturali, ingiustizie sociali, guerre... L'evento sarà anche un importante momento di confronto e di riflessione sul tema dell'alimentazione e, insieme, occasione per conoscere la gastronomia e la cucina di tutto il mondo e scoprire le eccellenze delle tradizioni culinarie dei vari Paesi.

Non di solo pane...
La "questione" alimentazione è strettamente connessa ad altre tematiche rilevanti, come la salvaguardia dell'ambiente, l'uso intelligente delle risorse, la dimensione culturale del nutrirsi e, per converso, la "fame" di valori, significati, esperienze, presente nell'essere umano, al pari di quella fisica.

Molti di questi aspetti sono al centro della collana editoriale Paoline Il parco delle storie, che raccoglie storie per piccoli lettori, suddivisa in quattro fasce di età, dai 4 ai 13 anni. Solo per ricordarne alcuni usciti negli scorsi anni: per i più piccoli Il castello di riso di Sofia Gallo (ill. di Francesca Carabelli), sull'educazione alimentare, e Un folletto in cucina di Fulvia Degl'Innocenti (ill. di Marilina Ricciardi), sul tema "cibo e sentimenti"; per i bambini dai 7 anni in su, La guerra del miele di Pino Pace (ill. di Rossella Piccini), sul rispetto della natura, e Zuppa fatata, zuppa stregata di Laura Walter (ill. di Roberto Lauciello), sull'agricoltura biologica; mentre, per i lettori un po' più grandicelli (dai 9 anni in su), Gli inventori botanici di Annalisa Strada (ill. di Mirella Mariani), sul tema dell'ecologia, e XXL. Taglia extralarge di Chiara Lossani (ill. di Rossella Piccini), sui disturbi alimentari.

Una storia di solidarietà
Menzione particolare merita poi Una spiga per Kahlim di Chiara Valentina Segré (ill. di Angela Allegretti). La storia raccontata ha tra le varie ambientazioni proprio l'EXPO e, soprattutto attraverso di essa, l'autrice riesce a introdurre e rendere partecipi i giovani lettori sul "nodo" centrale dell'EXPO: la necessità di un'equa distribuzione delle risorse (non solo alimentari) tra parte ricca e parte povera del pianeta.

Il romanzo ha come protagonista Margherita, bambina italiana cresciuta in Uganda, che a 12 anni torna in Italia dove però fatica ad adattarsi. Ad aiutarla Rudi, universitario che sogna di trasferirsi in Africa per applicare nuovi metodi di coltivazione. Anche grazie a lui, Margherita fa venire in Italia il suo amico ugandese Kahlim, perché parli all'Expo. Dopo una serie di colpi di scena, Kahlim tiene il suo commovente discorso a una platea di Capi di Stato, consegnando a tutti una simbolica spiga di grano coltivata con fatica nella sua dura terra.

Nel rispetto della Terra
L'attenzione al tema alimentazione è presente nel catalogo Paoline anche in moltissime altre pubblicazioni, molte delle quali destinate a laboratori e attività teatrali musicali nelle scuole e in altri ambienti di socializzazione (parrocchie, oratori, ludoteche ecc.). Tra queste: Terra amica, una compilation per bambini dedicata all'ambiente. Otto canzoni, complete di basi musicali, per conoscere e imparare ad amare e rispettare questo nostro mondo meraviglioso che è costantemente messo in pericolo dall'uomo.


Condividi

nutrirsi-di-cultura.html

Articoli correlati

Newsletter

Iscriviti alla newsletter per essere sempre aggiornato su iniziative e novità editoriali
Figlie di San Paolo © 2022 All Rights Reserved.
Powered by NOVA OPERA