Sai perché... Dio è nostro Padre?

Alla scoperta del mondo e di Gesù /2

Seconda tappa del percorso dedicato alla catechesi dei piccolini dalla rivista "Catechisti parrocchiali". Come aiutare i bambini piccoli a sentirsi figli di uno stesso Padre e fratelli e sorelle tra loro? Con un momento di riflessione e preghiera in famiglia e un'attività pratica: la costruzione del lapbook «Tutti fratelli», spiegata passo dopo passo con un tutorial su YouTube.

Obiettivo. Orientiamo i bambini di 3-5 anni, attraverso semplici domande, a riconoscersi figli dello stesso Padre, e fratelli e sorelle fra di loro. Catechiste/i o insegnanti possono adattare il percorso agli incontri di gruppo.

In dialogo con i piccoli

Canto: Prendimi per mano (G. Locuratolo, in Caro Gesù, Paoline).

Mostriamo al bambino una foto in cui siano presenti bambini di etnie diverse, meglio se è una foto della scuola dell’infanzia, che il bimbo frequenta, e domandiamo:
«Sai perché Dio è nostro Padre? Com’è possibile che sia tuo Papà, ma anche Papà di…?».

Pronunciamo i nomi o indichiamo i bambini nella foto. Ascoltiamo la risposta del bambino e poi riprendiamo la riflessione dalla creazione.

Mamma: «Ricordi che abbiamo parlato della creazione del mondo? E che Dio creò l’uomo e la donna a sua immagine e somiglianza?».
Rivediamo il lapbook della creazione e ci soffermiamo sullo spicchio del sesto giorno.

Papà: «Oggi ti raccontiamo la storia di Abramo, l’amico di Dio!»
Guardiamo il video su YouTube «Le grandi storie della Bibbia: Abramo». Evidenziamo, poi, l’espressione: «Dio condusse fuori Abramo e gli disse: “Guarda il cielo e conta le stelle se le puoi contare. Tale sarà la tua discendenza”».

Mamma: «Vedi… Abramo si è fidato di Dio, suo amico, e Dio ha donato, a lui e a sua moglie Sara, il figlio tanto desiderato, anche se erano già anziani. Con Abramo ha avuto inizio quella storia meravigliosa che ha dato vita a una lunga discendenza; cioè da un figlio sono nati tanti figli e, così via, fino ad arrivare a noi».
Papà: «Anche noi facciamo parte di quella grande famiglia. Anche io, la mamma, tu, i tuoi amici (si ripetono i nomi). Dio è il Papà di tutti e, per questo, siamo fratelli e sorelle fra noi».
Mamma: «Sai cosa possiamo fare per ricordarci che siamo tutti figli di Dio? La sera, quando il tempo è sereno, usciamo all’aperto, alziamo lo sguardo al cielo e… proviamo a contare le stelle! Se non le vediamo qui in città, le conteremo quando andremo in un luogo dove non ci sono tante luci accese… Sono tante, sai? Dici che riusciremo a contarle tutte?».
Ascoltiamo la risposta del bambino.
Papà: «Anche Gesù è nostro fratello. Proprio lui ci ha insegnato a chiamare Dio con il nome di Abbà, cioè Papà. E lo ha fatto con una bellissima preghiera che ci ha regalato, il Padre nostro. Sarebbe bello se ogni sera la recitassimo tutti insieme, magari guardando il cielo!»

Preghiera

Padre nostro, che sei nei cieli, sia santificato il tuo nome,
venga il tuo regno, sia fatta la tua volontà, come in cielo così in terra.
Dacci oggi il nostro pane quotidiano, e rimetti a noi i nostri debiti
come anche noi li rimettiamo ai nostri debitori,
e non abbandonarci alla tentazione, ma liberaci dal male. Amen.

Canto: Conta le stelle (D. Amicozzi - Giomilly, in Abramo il Patriarca, Paoline).

ATTIVITÀ
Lapbook «Tutti fratelli»

Papà: «Se siamo tutti fratelli e sorelle, dobbiamo cercare di volerci bene tutti. Ad esempio, giocando anche con chi non ci è tanto simpatico. Ci vuoi provare?».
Mamma: «Per non dimenticarlo, costruiamo insieme un nuovo lapbook, che chiameremo “Tutti fratelli”. Ci servirà come promemoria!».

Materiale: foto «di classe» del bambino o immagine di bambini di diverse etnie, cartoncino azzurro formato 50x30 cm, quattro cartoncini A4 bianchi, ritagli di cartoncini colorati a scelta, coriandoli a forma di stelle, fermacampione, matita, colori, righello, forbici, colla.

Per la realizzazione: guarda il tutorial alla fine di questo articolo o clikka QUI

UN’IDEA IN PIÙ!

Insieme al bambino ascoltiamo e guardiamo il video del 49° Zecchino d’Oro (Canzoni Animate):
Lo scriverò nel vento, sul tema dell’amore che annulla le distanze e fa fiorire la pace.

Catechisti parrocchiali

Novembre, n. 2 - 2021

Gli itinerari sulla «mistagogia della vita», a partire dalle domande dei bambini, orientano a scoprirsi fratelli e sorelle, a vivere la fraternità e l’accoglienza reciproca, come figli di Dio Padre e in sintonia con Gesù, per realizzare il suo Regno di amore. In tale linea si pongono i sussidi e le rubriche formative. Il Dossier è su: #atuxtucongesù.

La rivista è disponibile anche in formato digitale.


Condividi

sai-perche-dio-e-nostro-padre.html

Articoli correlati

Newsletter

Iscriviti alla newsletter per essere sempre aggiornato su iniziative e novità editoriali
Figlie di San Paolo © 2022 All Rights Reserved.
Powered by NOVA OPERA