La virtù della fedeltà

Il cuore dei giorni

«La virtù che nei tempi moderni è diventata più rara è la fedeltà». (Charles Péguy)

I tempi moderni sono caratterizzati da una vertiginosa accelerazione del tempo. La velocità dei mutamenti è tale oggi che l'uomo deve continuamente esprimere la sua capacità di adattamento e fare i conti con l'impermanenza delle cose. La sua grande difficoltà è scoprire, all'interno del tempo che passa, il tempo che rimane.

In altre parole, identificare ciò che costituisce le fondamenta durature della sua vita, che resisteranno all'usura dei giorni, al valzer delle mode e agli standard del progresso in continuo rinnovamento.

L'esaltazione che accompagna l'istante presente non deve quindi distrarci dalla convinzione che siamo persone di memoria (quindi legate al passato) e di speranza (quindi legate al futuro). E solo la fedeltà può per natura essere il legame tra ciò che è stato e ciò che sarà e permetterci di vivere l'istante presente, in una sorta di quiete serena, che è probabilmente una delle forme più perfette della felicità.

 Da: François Garagnon, Il cuore dei giorni, Paoline


Condividi

la-virtu-della-fedelta.html

Articoli correlati

Newsletter

Iscriviti alla newsletter per essere sempre aggiornato su iniziative e novità editoriali
Figlie di San Paolo © 2022 All Rights Reserved.
Powered by NOVA OPERA