Un anno pastorale... in tour/2

Continua il racconto dell'itinerario di incontri di formazione per catechisti, intrapreso da sr M. Rosaria Attanasio, che ha toccato alcune zone della Diocesi di Rieti, provata dal recente terremoto e impegnata a ricostruire il senso di comunità attorno alla speranza che scaturisce dall'annuncio della Parola di Dio.

Nella Diocesi di Rieti

Il tour formativo per i catechisti è continuato nella diocesi di Rieti. Dopo il terremoto con la distruzione di due paesi della diocesi: Amatrice e Accumuli, avevamo già stabilito contatti con il direttore dell'ufficio catechistico, padre Mariano Pappalardo, offrendo in omaggio la rivista Catechisti parrocchiali di aprile 2017, con il poster di Pasqua e la possibilità di sottoscrivere alcuni abbonamenti. Successivamente abbiamo collaborato, come Paoline, alla realizzazione delle iniziative sulla Bibbia/parola di Dio, quali: la Giornata della Bibbia, realizzata il 7 ottobre 2017, e  la Notte bianca della fede), ispirate alle indicazioni di papa Francesco.

Proprio per approfondire il tema "Parola di Dio e catechesi", p. Mariano ci ha invitate a tenere cinque incontri per i catechisti, in cinque domeniche, nelle diverse zone della diocesi, abbastanza distanti fra loro. Abbiamo iniziato da Leonessa (15 ottobre); poi Valle del Turano (22 ottobre); e a seguire, Cicolano (5 novembre); Montepiano (12 novembre); Rieti (19 novembre).

Per me, che ho avuto la possibilità di visitare e incontrare catechisti e parroci di queste zone, tanto provate, è stata una buona opportunità per attuare un'evangelizzazione nella linea missionaria, come Chiesa in uscita, raggiungendo le periferie.

Il tema indicato, «La parola di Dio nella catechesi», ha suscitato molto interesse. Il fascino della Parola-evento, creatrice, salvifica, trasformativa e performativa ha interpellato e coinvolto profondamente i partecipanti, anche in vista dei percorsi di educazione alla fede, e dell'esercizio del "ministero della Parola" nei diversi ambiti e nelle diverse forme. Gli incontri si sono svolti in una dimensione esperienziale, facendo entrare prima, attraverso un momento iniziale di preghiera, multimediale, nel grande progetto salvifico e di amore di Dio Padre per noi in Gesù e, dopo, facendo gustare, sempre attraverso il linguaggio multimediale, la grandezza e la potenza della Parola e della chiamata di Dio che ci rende "figli nel Figlio Gesù".
La certezza, inoltre, che non solo "Gesù è la parola di Dio", ma che ognuno di noi, è "una parola di Dio", che deve attuarsi nel mondo, per dire Dio al mondo, è stata di forte motivazione per tutti.

Ne consegue che la catechesi non si esplicita come elenco di verità da insegnare e, quindi, da imparare, ma come mediazione della Parola, servizio alla Parola; è spezzare il Pane della Parola, in maniera adeguata ai propri interlocutori, perché facciano esperienza di Dio che si comunica a noi e intende stabilire una relazione intima con ognuno. Il cuore della sua identità è nel rapporto costitutivo con la Parola. Una Parola da accogliere, sperimentare e attuare nella propria esistenza, incontrando o, meglio, lasciandosi incontrare da Colui che è la Parola, per vivere di lui.

A fondamento di ogni metodo catechistico, come afferma il Documento Base (n. 160), sta la legge della fedeltà alla parola di Dio e della fedeltà alle esigenze concrete dei fedeli. Fedeltà a Dio e fedeltà all'uomo: si tratta di un unico atteggiamento spirituale, che fa scegliere alla Chiesa le vie più adatte, per esercitare la sua mediazione tra Dio e le persone. Qui non poteva mancare un riferimento ai ragazzi di oggi, i nativi digitali, nei cui riguardi occorre mettere in atto una nuova pedagogia e relazionalità per un approccio adeguato e una catechesi efficace, che si basi sulla via simbolica e sull'apprendimento, focalizzando la centralità del soggetto.

La Bibbia, anima della catechesi

rieti incontro catechisti pSe la parola di Dio è centro e fondamento, la fonte della catechesi (cfr. DB 10-16.35.37b; DGC 94 e DV 10), la Bibbia è il Libro e l'anima della catechesi (DB 105-107), e Gesù è il centro vivo della fede e della catechesi (DB 55-68. 81-82). Nella Bibbia possiamo scoprire il modo di agire di Dio, così da imparare a riconoscerlo presente e all'opera nella storia e nella nostra esistenza (discernimento), per vivere e agire in sintonia con Dio Padre, con, in Gesù, per l'azione dello Spirito Santo. Infine ho offerto le chiavi interpretative del Vangelo secondo Marco, collegandolo agli itinerari proposti in Catechisti parrocchiali e al poster allegato, che ne sviluppa il percorso.

Nei laboratori di gruppo catechisti e sacerdoti, a partire dalla loro esperienza e pratica di catechesi, e dal contesto socio-culturale-religioso delle persone loro affidate, sono stati invitati a rielaborare e adattare uno degli itinerari proposti, in Catechisti parrocchiali, al cammino di crescita nella fede dei catechizzandi, per favorire l'adesione di tutta la persona a Gesù, in modo che, progressivamente, diventino suoi discepoli e testimoni, a misura della loro età.
La partecipazione e la vivacità dei partecipanti è stata alta e così l'interesse per i temi trattati e l'apprezzamento per la rivista Catechisti parrocchiali.

sr M. Rosaria Attanasio

Leggi anche: Un anno pastorale... in tour/1 in Catechesi e pastorale e visita la pagina di Catechisti Parrocchiali su Paolinestore.


Condividi

un-anno-pastorale-in-tour-2.html

Articoli correlati

Newsletter

Iscriviti alla newsletter per essere sempre aggiornato su iniziative e novità editoriali
Figlie di San Paolo © 2022 All Rights Reserved.
Powered by NOVA OPERA