Dov'eri? Vivere non è solo un dirittto

Torna in libreria Alessandro Deho', una delle penne più originali e graffianti della spiritualità italiana, con un viaggio biblico sulle tracce delle radici sacre di ciò che troppo superficialmente definiamo diritti e doveri.

Dopo Maria. Un cammino e La Parola libera, lacrime e baci, Alessandro Deho' propone un originale percorso biblico in cui le parole diritto e dovere vengono ripensate e in qualche modo demitizzate a favore di una più profonda domanda di senso, Dov'eri?. Un percorso accidentato, come accidentata è la Parola, che parte dal "Dove sei?", domanda di Dio ad un Adamo pieno di vergogna, per poi condurci al nuovo Adamo, Gesù, in cui la domanda rimane, ma si capovolge, in quell'umanità di Dio che diventa corpo e sangue.

In questo cammino, l'Autore rivela innanzitutto la verità della Parola. Una verità che non significa dogma granitico, ma narrazione vera, perché parla di noi, ancora oggi, e sempre. Ed anche per questo, il cammino brucia le nostre certezze, la sicurezza di comunità, cristiane e laiche, che fondano la loro apparente solidità su un'interminabile serie di diritti e doveri. Perdendo inevitabilmente il senso di una posizione – dov'eri? – che è ricerca di senso. In tutto questo, vanno ripensate le strutture e le parole di una Chiesa che è comunità, ci dice l'autore, solo se mette al centro il perdono.

Scrive Deho': «C'è un paradiso e può essere sperimentato già qui, è il paradiso del perdono. Sono fermamente convinto che le nostre comunità torneranno a essere credibili solo quando sperimenteranno l'arte del perdono reciproco. Costruire comunità dove non importa la perfezione del modello, dove non ci si perde nella distribuzione del potere [...]. Gesù muore tra i malfattori (non esiste nessun ladrone buono!) e circondato da una folla inferocita che lo sta togliendo di mezzo: è questa la lettura dell'esistente. Le comunità saranno sempre così, noi siamo così. C'è però un modo di stare dentro questo inferno ed è un modo nuovo, l'unico in grado di scardinarlo, che è cercare di esercitarsi nella misericordia. Non vedo altro sacro diritto».

Acquista il libro


Condividi

dov-eri-vivere-non-e-solo-un-dirittto.html

Articoli correlati

Newsletter

Iscriviti alla newsletter per essere sempre aggiornato su iniziative e novità editoriali
Figlie di San Paolo © 2022 All Rights Reserved.
Powered by NOVA OPERA