In terra come in cielo

Tre autori, di professione, indole e nazionalità diversa, ma accomunati da una forte attrazione per il carisma di Chiara Lubich, offrono un commento al Vangelo che è riscoperta del suo messaggio nascosto.

Un poeta e cantautore italogreco (Leopoldo Verona), una danzatrice/coreografa, counsellor e insegnante italiana (Ilaria Draghi), un attore e filosofo argentino (Alberto Ivern) scoprono un Vangelo nascosto, del quale non ricordano di aver mai sentito parlare. I tre autori, uniti da una forte attrazione nei confronti del fascino carismatico di Chiara Lubich, che li aveva iniziati alla nuova spiritualità dell’unità, sentono di aver trovato un tesoro.

Sono affascinati da ciò che questo Vangelo rivela loro. È come uno specchio nel quale ognuno può scoprire il riflesso delle proprie ali. Vi trovano parole che portano a Dio, credenze che liberano, chiavi che possono trasformare la realtà. Soprattutto scoprono che tra coloro che si amano risplende la luce che accende le stelle. Dal cielo scende e dalla terra sale, con la fedeltà del sole, il Pane che nutre e divinizza.

Il libro è arricchito dalla prefazione di Jesús Morán, filosofo, teologo, co-presidente del Movimento dei Focolari. Che scrive: «In tempi di un certo disorientamento e sconcerto, un testo come questo non può che meritare la nostra ammirazione. In effetti, oggi più che mai, abbiamo bisogno di idee semplici che ci mettano con limpidezza di fronte alla verità essenziale della nostra esistenza».

Il libro sarà presentato giovedì 3 febbraio, alle ore 18, sulla pagina Facebook e il canale Youtube Paoline.


Condividi

in-terra-come-in-cielo.html

Articoli correlati

Newsletter

Iscriviti alla newsletter per essere sempre aggiornato su iniziative e novità editoriali
Figlie di San Paolo © 2022 All Rights Reserved.
Powered by NOVA OPERA