Napoli, il colore della speranza

Interviste, omelie, lettere, preghiere e interventi di don Mimmo Battaglia, Arcivescovo metropolita di Napoli: parole in cui risuona forte l'invito ad essere "Chiesa missionaria".

«C'è coraggio profondo raccolto in queste pagine», scrive nella Prefazione del libro Napoli il colore della speranza Chiara Scardicchio. Il coraggio è quello di Mons. Domenico Battaglia (o don Mimmo, come da tutti preferisce farsi chiamare). Ordinato sacerdote nel 1988 nella diocesi di Catanzaro-Squillace, che ha servito fino al 2016, don Mimmo è stato nominato da papa Francesco il 24 giugno 2016 vescovo della diocesi di Cerreto Sannita-Telese-Sant'Agata de' Goti e il 12 dicembre 2020 Arcivescovo metropolita di Napoli.

Mons. Domenico Battaglia ha da sempre avuto una predilezione particolare per i poveri, gli ultimi, gli emarginati. Il suo coraggio è quello «di una comunicazione che, tenendo insieme codice materno e codice paterno, non aspira a consolare o a motivare: le sue parole portano nel deserto. Un deserto che è pre-condizione unica della fioritura e che chiede, innanzitutto, che la realtà si chiami e si ami», scrive ancora Chiara Scardicchio.

Il libro raccoglie interviste, omelie, lettere, preghiere e interventi dell'Arcivescovo: documenti e testi che aprono uno scorcio su quello stile quotidiano con cui don Mimmo si fa prossimo alla realtà e la benedice, la sostiene da fratello e padre, la accoglie e la accompagna perché germogli. Con un imperativo che nelle sue parole suona così: «Gesù ci invita a essere una Chiesa missionaria, dove non si celebrano solo dei riti ma si dona attenzione sacra alla vita e alle speranze delle donne e degli uomini del nostro tempo».


Condividi

napoli-il-colore-della-speranza.html

Articoli correlati

Newsletter

Iscriviti alla newsletter per essere sempre aggiornato su iniziative e novità editoriali
Figlie di San Paolo © 2022 All Rights Reserved.
Powered by NOVA OPERA