Nostalgia di casa

Un romanzo che, prendendo spunto dalla vicenda biblica di Abramo, narra quella nostalgia di casa che è desiderio di infinito: per il Patriarca ieri, come per noi oggi.

Ernesto Di Fiore, membro della congregazione dei Missionari del Preziosissimo Sangue di Gesù Cristo e attualmente residente presso il Centro di Spiritualità Abbazia san Felice, in Giano dell'Umbria (PG), offre al lettore un romanzo che prende spunto dalla vicenda biblica di Abramo. Quello che l'Autore narra attraverso Abramo è la nostalgia dell'Infinito, desiderio che abita il cuore di ogni donna e uomo, e che spinge il protagonista oltre se stesso, oltre la sua terra, oltre ogni certezza acquisita. È quel desiderio di Infinito a rendere la sua avventura umana una delle pagine più cariche di umanità, nella sua ricchezza e nella sua fragilità. Una delle pagine capaci di parlare al cuore di uomini e donne di oggi.

Il libro è arricchito dalla Prefazione di don Luigi Maria Epicoco. Che scrive: «Abramo è per eccellenza l'uomo che lascia le proprie certezze, la propria casa, la propria appartenenza per mettersi alla ricerca di una casa, di un'appartenenza più grande. Tra tutti i personaggi biblici forse e quello che più riesce a farci intuire che la vita spirituale è sempre un viaggio fuori e dentro di noi [...]. Le pagine scritte da don Ernesto Di Fiore sono un tentativo ben riuscito di evangelizzazione narrativa. È sempre più facile identificarci con una storia che rapportarci semplicemente a un'idea giusta».


Condividi

nostalgia-di-casa.html

Articoli correlati

Newsletter

Iscriviti alla newsletter per essere sempre aggiornato su iniziative e novità editoriali
Figlie di San Paolo © 2021 All Rights Reserved.
Powered by NOVA OPERA