Una “Festa” per riflettere

Si celebra l’8 marzo, come ogni anno, la Giornata Internazionale delle Donne, più comunemente conosciuta come Festa della Donna.

La Giornata internazionale delle donne è stata istituita ufficialmente dall’ONU nel 1977. Ma, in realtà, fin dai primi anni del secolo scorso, in diversi Paesi si è iniziata a celebrare una Giornata per la Donna: negli USA dal 1909, in Italia dal 1922.
Si tratta di una Giornata in cui si pone l’accento sul divario ancora esistente, non soltanto nei Paesi più poveri ma anche nel ricco Occidente, tra donna e uomo, a livello sociale, economico, politico. Solo per fare un esempio, nel nostro Paese, ancora oggi, esiste un gender gap, cioè una differenza di retribuzione tra uomo e donna (a parità di mansione lavorativa), che si attesta intorno al 10-11%. Dati come questi, peraltro, sono peggiorati nei due anni di pandemia.
Ecco allora che la Festa della Donna rimane ancora oggi un momento importante, a patto che serva a riflettere sulle disparità ancora esistenti in tutto il mondo per prenderne coscienza e fare quindi qualcosa. Disparità che non risparmiano nessun ambito né settore della vita, sociale ed economica, laica e religiosa.

Per un pensiero in tema, per approfondire e conoscere tante "storie di donne", vi suggeriamo di dare un'occhiata alla nostra speciale selezione di libri e altro materiale in tema su paolinestore.it.

Vai allo SPECIALE Storie di donne


Condividi

una-festa-per-riflettere.html

Articoli correlati

Newsletter

Iscriviti alla newsletter per essere sempre aggiornato su iniziative e novità editoriali
Figlie di San Paolo © 2022 All Rights Reserved.
Powered by NOVA OPERA