Articoli
Librerie
Eventi
Contenuto sito

Conoscere la Bibbia

L'albero di cedro, presente soltanto nell'Antico Testamento, ricorre 52 volte al singolare: «Il giusto fiorirà come palma e crescerà come cedro» (cfr. Sal 92) e 25 volte al plurale: «Pianterò cedri nel deserto» (cfr. Is 14,19).

Il fiore di loto, tra le piante acquatiche, è uno dei fiori più ammirati per la sua bellezza e per i diversi significati che le culture antiche, in particolare orientali, compresa la Bibbia, gli hanno attribuito.

Nella Sacra Scrittura il simbolo dell'orso e quello dell'orsa assumono diverse sfaccettature che vanno dalla forza, dall'aggressività, alla cura dei cuccioli.

Dal giardino primordiale, dove scorrono quattro fiumi, al giardino di Pasqua dove Maria di Magdala incontra il Risorto, il tema di un luogo di delizie, creato da Dio per l'umanità, percorre molti libri biblici.

Prima di entrare nella terra promessa il popolo d'Israele viveva di pastorizia. I patriarchi erano pastori e, persino, Rachele, futura moglie di Giacobbe, pasceva le pecore (Gen 29,9). Da questa esperienza quotidiana, la figura del pastore delle pecore e degli agnellini diventa simbolo del rapporto unico tra Dio e del suo popolo che egli ama.

Nella Bibbia i pozzi sono luoghi importanti per la vita e le relazioni sociali. In un territorio arido, quale la terra biblica, intorno al pozzo le persone si ritrovano, discutono, litigano per l'accaparramento dell'acqua, si riconciliano, fanno patti e alleanze che garantiscono la convivenza.

Il sandalo/i sandali proteggono i piedi e sono fondamentali per il cammino. La Bibbia conferisce a questo uso reale altri significati collegati all'indossare o allo slacciare i sandali: dignità, prontezza, penitenza...

La spada nella Bibbia è un simbolo molto importante. Il significato evidente è quello di essere un'arma di guerra violenta che trafigge, uccidendo, senza possibilità di scampo. Da questo significato naturale scaturisce quello simbolico che la indica come castigo per i peccati.

L'apostolo Pietro, consapevole dalla sua missione pastorale e della responsabilità affidatagli dal Signore, ormai vicino alla fine della sua vita, raccomanda ai cristiani di perseverare nella fede ricevuta e di mantenersi lontani dalle dottrine contrarie alla fede.

Chi sono i magi e quanti sono? Di loro ci parla il vangelo di Matteo. Sono "sapienti", "esperti" in astrologia; persone che sanno vedere e riconoscere in Gesù il "re dei Giudei".

Pagina 1 di 7
Newsletter