Accogliete la misericordia - V Domenica di Quaresima

Immagine&Parola - Quaresima-Pasqua Anno C

Nel vangelo di questa domenica, Giovanni ci invita a contemplare Gesù, volto misericordioso del Padre, che perdona la donna adultera e interpella i maestri della legge a riconoscere la loro stessa fragilità prima di giudicare quella altrui.

 

Entriamo nello spirito di questa scena seguendo le tappe proposte dall'itinerario (vedi introduzione ai momenti: guarda, ascolta, immagina, dona).

 

ic guarda immagine parola web paolineGuarda

Dopo un canto iniziale intonato al clima proprio di questo tempo, si proietta o si consegna l'immagine proposta e si lascia uno spazio perché ciascuno possa esprimere ciò che lo colpisce.
- immagine grande - video preghiera - audio preghiera

Tu, Maestro di misericordia

Eccomi, Signore!
Sono qui, solo; in compagnia dei miei errori,
del mio passato, del mio peccato.
Strade, incontri, vie, scelte... (continua)

ic ascolta immagine parola web paolineAscolta

Lettura dal vangelo secondo Giovanni (Gv 8,1-11)
In quel tempo, Gesù si avviò verso il monte degli Ulivi. Ma al mattino si recò di nuovo nel tempio e tutto il popolo andava da lui. Ed egli sedette e si mise a insegnare loro. Allora gli scribi e i farisei gli condussero una donna sorpresa in adulterio, la posero in mezzo e gli dissero: "Maestro, questa donna è stata sorpresa in flagrante adulterio"...(continua)

Uno sguardo che perdona
Senza proferire la parola, Gesù si china. Viene a trovarsi quasi ai piedi della donna adultera, come nell'ultima cena si mette in ginocchio davanti i suoi discepoli per lavare loro i piedi. (...) Gesù guarda la donna senza disprezzo, con occhi pieni di bontà, di compassione. E con questo sguardo la tocca nell'intimo. Le rivolge la parola chiamandola "donna", come ha chiamato "donna" sua Madre nel banchetto delle nozze di Cana e come la chiamerà dall'alto della croce. Il dialogo con la donna è un momento straordinario di grazia. Gesù non scusa il peccato, non ne sottovaluta mai la gravità. È sempre gravissimo peccare. Ma Gesù ama e perdona, esortando alla conversione. Il perdono è dato per rinnovare la persona, perché si separi dal peccato e cominci un cammino nuovo nella libertà.

Da: Lo sguardo di Gesù. Lectio divina su alcuni brani del Vangelo, di Anna Maria Cànopi, Paoline

 

ic immagina immagine parola web paolineImmagina

Si riprende l'immagine iniziale o la si proietta. La guida invita a considerare alcuni dettagli, ai quali l'autrice ha collegato un particolare significato simbolico:

- La veste viola
- La donna adultera
- I gesti di contatto

A seguire, ciascuno può immaginare liberamente altre scene di vita, altri simboli, altri collegamenti con la Parola raffigurata, proclamata e ascoltata e condividere spontaneamente le proprie rappresentazioni con la preghiera di lode, invocazione, supplica che ne è scaturita.

scarica il PDF del testo per la preghiera

ic dona immagine parola web paolineDona

A partire da quanto pregato i membri del gruppo si impegnano a pregare, durante la settimana, per coloro con cui hanno avuto eventuali contrasti, esercitando atteggiamenti di misericordia.

A cura dalla redazione di Paoline.it
Immagine: Elaine Penrice
Redazione e scelta testi: Bruna Fregni e Leonida Zamuda
Preghiere: Mariangela Tassielli
Voce: Franca Salerno
Brano musicale: Martino Palmitessa, Amore insondabile, in Chiaroscuri dell'anima, Paoline Audiovisivi
Realizzazione tecnica: Eleonora La Rocca

© Tutti i diritti sugli elementi grafici di questa rubrica sono riservati. È vietata la riproduzione integrale o parziale e la diffusione dei contenuti senza la preventiva autorizzazione del titolare.


Condividi

accogliete-la-misericordia-v-domenica-di-quaresima.html

Articoli correlati

Newsletter

Iscriviti alla newsletter per essere sempre aggiornato su iniziative e novità editoriali
Figlie di San Paolo © 2022 All Rights Reserved.
Powered by NOVA OPERA